Affitti in Calabria, crescono quelli per uso abitativo e diminuiscono quelli per motivi di lavoro

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Affitti in Calabria, crescono quelli per uso abitativo e diminuiscono quelli per motivi di lavoro

  06 febbraio 2020 13:11

In Calabria, nel primo semestre 2019, chi ha preso casa in affitto lo ha fatto prevalentemente come scelta abitativa (72,9%), in crescita rispetto allo stesso periodo del 2018 (53,3%). E' quanto emerge da un'analisi dell'Ufficio studi del Gruppo Tecnocasa sui contratti di locazione stipulati attraverso le agenzie Tecnocasa e Tecnorete.

In diminuzione la percentuale di chi sceglie l'affitto per motivi di lavoro, dal 44% al 27,1%. Il contratto più utilizzato è quello a canone libero da 4 anni più 4 (48%) in diminuzione rispetto al primo semestre 2018 (56,6%). Seguono i contratti a carattere transitorio (26%), mentre quelli a canone concordato passano dal 13,2% al 26%. Il taglio più affittato è il trilocale (46,2%) in crescita (39,7%), seguito dal bilocale e dal quattro locali, entrambi con il 19,2% in calo (erano rispettivamente al 23,5% e al 25,0%). Gli inquilini sono coppie o coppie con figli (64,7%). Il 38,9% di chi cerca casa ha un'età compresa tra 18 e 34 anni, seguito dalla fascia 35-44 (35,1%).