Mio marito troppo focoso tra le braccia di un'altra. Cedo anch'io alle lusinghe di un altro uomo?

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Mio marito troppo focoso tra le braccia di un'altra. Cedo anch'io alle lusinghe di un altro uomo?

  07 ottobre 2019 17:09

Gentile Valentina, sono Soraja, di 42 anni, sposata da 12 e da due anni sicuramente tradita da un marito 50enne, troppo focoso. Da quando ha trovato l’occasione di spassarsela con una più giovane di lui e di me, in famiglia tante cose non vanno per il verso giusto. Non è violento, anzi è mieloso con la nostra unica figlia di dieci anni, ma mi trascura sotto tutti i punti di vista. Con la scusa che soffre d’insonnia si è persino adattato a dormire da solo su un divano letto che lui stesso la sera si prepara e la mattina disfà prima di uscire per andare al lavoro. Mi critica su come cucino –eppure in tempi non sospetti si è fatto sempre prendere per la gola- su come mi vesto, per quanto spendo per la spesa. Quando si cena parla soltanto con la figlia e non mi degna di uno sguardo. Nonostante questo comportamento ignobile ci sono sere che lo desidero, ma poi lo immagino nelle braccia dell’altra e abbandono ogni tentazione di circuirlo. Voglio comunque vendicarmi con la stessa moneta del tradimento. Ho un bell’uomo che mi corteggia. Vorrei cedergli. Ma poi? Un abbraccio.                                                                     

................................................................................................................................................................................................................................................................................................

Cara amica, non cadere in tentazione. Mi riferisco al tradimento con cui vorresti punire tuo marito. E dopo che avrai ceduto alle lusinghe del bell’uomo che ti corteggia con uno scopo solo: portarti laddove tuo marito non vuole più coricarsi con te. Cerca di essere forte in questo momento difficile della tua vita e parla chiaro con il padre della tua piccola. O torna come una pecorella (per poi diventare un vero toro come tu lo desideri) all’ovile e dimentica la pischella oppure se è qualcosa di più con l’amichetta, sgombra il campo. Separatevi. Così oltre a far male a voi due metterete in crisi vostra figlia. Parlatene e non rovinate una famiglia. Ma tutto questo fatelo assistiti da una psicologa. E’ importante. Buona fortuna! Valentina