Niente stabilizzazione (per ora) per i precari del Policlinico: contratti prorogati di due mesi

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Niente stabilizzazione (per ora) per i precari del Policlinico: contratti prorogati di due mesi
Policlinico di Catanzaro

Il personale in possesso dei requisiti ammonta a 247 unità, ma il piano delle assunzioni non è stato ancora approvato da Cotticelli e Crocco

  28 maggio 2020 18:59

di GABRIELE RUBINO

All'ospedale "Pugliese" sì, a Mater Domini non ancora. Al "Pugliese" la partita dei precari (almeno quelli con il requisito dei 36 mesi al 31 dicembre 2019) si è chiusa nei giorni scorsi con circa 200 stabilizzazioni, i "colleghi" del Policlinico invece sono stati prorogati di due mesi. La stabilizzazione, in questo caso, è rinviata perché il piano del fabbisogno ed il contestuale piano delle assunzioni è congelato a causa del mancato avallo del commissario ad acta Saverio Cotticelli e del sub-commissario Maria Crocco (a differenza di quanto accaduto con il "Pugliese"). 

Il contingente coinvolto è di 20 dirigenti medici, 2 biologici, 12 tecnici di Radiologia, 2 tecnici di laboratorio, 84 infermieri e 127 operatori socio-sanitari. La struttura commissariale ha contestato che nel programma operativo 2019-21, per Mater Domini, erano previste "soltanto assunzioni volte alla copertura dei cessati e alle stabilizzazioni", mentre solo per quest'ultima operazione il piano prevedeva un incremento di spesa di circa 2,7 milioni. Nell'ultima delibera firmata dal commissario Giuseppe Zuccatelli e dal direttore amministrativo Giovanni Stroppa si precisa che l'azienda ha risposto alla richiesta di chiarimento arrivata dalla Cittadella. Sta di fatto che è ancora tutto in stand-by e così i manager hanno deciso di trasmettere gli atti per smuovere Cotticelli.

Dalle tabelle, si evince che non tutti i dipendenti a tempo determinato dell'azienda ospedaliero universitaria Mater Domini posseggono i requisiti della stabilizzazione. Sono 247 su 282, con 35 senza requisiti. ad ogni modo, per tutti è arrivata la proroga di due mesi.