Rinascita Scott. La Cassazione annulla l'obbligo di dimora per De Filippis, ex assessore di Vibo Valentia

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Rinascita Scott. La Cassazione annulla l'obbligo di dimora per De Filippis, ex assessore di Vibo Valentia
Vincenzo De Filippis
  09 luglio 2020 19:47

Annullamento dell'ordinanza senza rinvio e misura cautelare cessata per Vincenzo De Filippis, 48 anni, professore di matematica, consigliere comunale di a Vibo Valentia dal 2010 al 2015 con il Pdl, ex assessore e candidato alle Politiche nel 2018 con la lista "Civica Popolare".

De Filippis, difeso dall'avvocato Diego Brancia, è indagato nell'ambito dell'operazione anti 'ndrangheta "Rinascita Scott" condotta dalla Dda di Catanzaro con l'accusa di scambio elettorale politico mafioso in concorso con un esponente della criminalità organizzata per le elezioni alla Camera dei deputati di due anni fa.

Ora la Corte di Cassazione ribalta il campo sul piano della misura cautelare, ordinando l'annullamento dell'ordinanza cautelare dell'obbligo di dimora e l'immediata liberazione del docente.

De Filippis era all'obbligo di dimora dopo l'istanza al Gip Barbara Saccà, che aveva sostituito l'iniziale misura cautelare degli arresti domiciliari.

Inoltre, nei mesi scorsi il Tribunale di Vibo Valentia aveva disposto il reintegro sul posto di lavoro  del professore dopo la sospensione adottata dalla scuola (ed.cor.).