Us Catanzaro 1929, mister Calabro prima del match con la Cavese: "Gara insidiosa, non è consentito alcun calo di tensione"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Us Catanzaro 1929, mister Calabro prima del match con la Cavese: "Gara insidiosa, non è consentito alcun calo di tensione"
Il tecnico del Catanzaro Antonio Calabro
  21 novembre 2020 18:47

di ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

Nell’incertezza di una domenica da allerta rossa dal punto di vista meteorologico, il Catanzaro è pronto ad affrontare al "Ceravolo" la Cavese.

Una gara importante per i giallorossi di mister Calabro che vogliono dare continuità alla striscia di risultati positivi inanellati ormai da quattro giornate e, soprattutto, vogliono mantenere alta la concentrazione contro un’avversaria che la classifica relega all’ultimo posto ma che, proprio per questo, ha voglia di fare risultato.

"Solo chi non conosce il calcio – ha commentato il tecnico dopo la rifinitura – può pensare che la partita di domani non nasconda insidie. Mentalmente noi dobbiamo continuare a fornire le prestazioni che abbiamo sempre offerto”.

Tra le incognite della sfida, il cambio di allenatore "ma anche la voglia di riscatto dei calciatori campani che hanno qualità diverse rispetto a ciò che ha detto il campo fino adesso. Si tratta, perciò, di un ostacolo arduo. Da parte nostra non è consentito nessun appagamento o calo di tensione. La nostra crescita, soprattutto dal punto di vista mentale, si vedrà particolarmente in queste partite”.

Intanto, buone notizie dal punto di vista dei disponibili: sono tutti arruolabili, tranne Urso.

Da canto suo, mister Maiuri, sul canale in streaming della Società biancoblu, poche ore fa ha affermato: "

"Non basta mettere il cuore in campo, è chiaro che c’è stato un lavoro tattico che doveva concludersi nella rifinitura di oggi ma che non abbiamo potuto sostenere".

Poi dice: "La mia è una squadra giovane e sarebbe negativo mettere un freno ma è importante trasmettere autostima nei calciatori. Ho cercato di far capire che c’è il tempo per recuperare. Voglio grande propositività da parte nostra. Sarà una partita difficile ma lo sarà anche domenica prossima con la Casertana. Confido molto sulla voglia di riscatto dei giocatori".

E osserva: "Il Catanzaro è una squadra di assoluto livello costruita per vincere il campionato, ma noi dobbiamo cercare di fare punti con tutti senza badare se si gioca in casa o in trasferta. Un’idea di formazione ce l’ho. L'unico precedente tra me e Calabro su panchine contrapposte è un Brindisi Casarano di qualche anno fa. Il 4-3-3 - conclude il tecnico - potrebbe essere il modulo che utilizzerò".

CONVOCATI

CATANZARO :

Portieri : 12 Iannì, 22 Branduani, 33 Di Gennaro

Difensori : 5 Martinelli, 6 Salines, 13 Fazio, 14 Riggio, 19 Pinna, 20 Riccardi, 32 Garufo

Centrocampisti : 3 Contessa, 4 Corapi, 8 Verna, 15 Evan’s, 21 Risolo, 23 Baldassin, 25 Altobelli, 27 Casoli

Attaccanti : 7 Curiale, 9 Di Piazza, 17 Evacuo, 18 Di Massimo, 29 Carlini

CAVESE

Portieri : Bisogno, D'Andrea Paduano

Difensori : Matino, Ricchi, Marzupio, Tazza, Cannistrà, De Franco, Semeraro

Centrocampisti : Migliorini, Favasuli, Onisa, Cuccurullo, Esposito, Pompetti

Attaccanti : Russotto, De Paoli, Montaperto, Germinale, Forte, Senesi, Vivacqua

Non disponibili/infortunati : De Rosa, De Luca, Oviszach, Nunziante, Zedadka, Russo