Catanzaro, da settembre al “De Nobili” parte il Liceo economico-sociale

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, da settembre al “De Nobili” parte il Liceo economico-sociale
istituto De Nobili
  22 luglio 2019 16:49

E’ ormai ufficiale: da settembre il nuovo anno scolastico all’Istituto “De Nobili” di Catanzaro, rappresentato dalla dirigente Susanna Mustari, verrà avviato il Liceo Economico-sociale opzione del Liceo delle scienze umane. Dopo un anno di attesa, di sperimentazioni e di proposte, l’avvio del liceo Economico-sociale (per brevità LES),   riempie un vuoto nella scuola del capoluogo introducendo una nuova possibilità di scelta per studenti e famiglie del territorio cittadino  e del comprensorio.

Mancava, infatti, un indirizzo liceale centrato sulle discipline giuridiche, economiche e sociali, presente, invece, nel sistema scolastico italiano e capace di rispondere all’interesse per il mondo di oggi, per la comprensione dei complessi fenomeni economici, sociali e culturali che lo caratterizzano. Quello del “De Nobili” sarà il 17esimo LES in ambito nazionale; la novità è rappresentata dal fatto che discipline come diritto  ed economia, pur nella loro autonoma identità, verranno studiate parallelamente agli studi sociali, educando così ad un “sapere pertinente”, come auspicato da Edgar Morin quando ha affermato che “ l’estrema frammentazione delle conoscenze operata dalle singole discipline rende spesso impossibile legare le parti alla totalità”.
Si dovrà quindi cercare di far posto ad un tipo di conoscenza capace di inquadrare le cose nei contesti più ampi. Il “Liceo della contemporaneità”, così è stato definito, risponde dunque all’esigenza di un nuovo profilo di studi che porti il mondo attuale nelle aule e doti gli alunni di linguaggi specifici e necessari per cominciare a leggere il mondo senza perdere lo spessore dei saperi tipici di un liceo. Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, oltre a raggiungere i risultati di apprendimento comuni, saranno in condizione di conoscere i significati, i metodi e le categorie interpretative messe a disposizione delle Scienze economiche, giuridiche e sociologiche oltre che comprendere i caratteri essenziali dell’economia utilizzando le prospettive filosofiche, storiche e scientifiche nello studio delle interdipendenze tra fenomeni anche di carattere internazionale. Ancor più nello specifico, gli studenti al termine del quinquennio avranno acquisito la conoscenza e le competenze di una seconda lingua straniera: questa la peculiarità che contraddistingue il LES, dal momento che in nessuna scuola secondaria di secondo grado, fatta eccezione del Liceo linguistico, è previsto lo studio approfondito di una seconda lingua straniera europea.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner