Catanzaro, dubbi sulle cartelle esattoriali: Corsi e Scarpino chiedono verifiche

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, dubbi sulle cartelle esattoriali: Corsi e Scarpino chiedono verifiche

  24 novembre 2022 13:32

I consiglieri comunali di Catanzaro, Antonio Corsi e Francesco Scarpino, intervengono con due note distinte sulle cartelle esattoriali che i cittadini di Catanzaro stanno ricevendo da parte del settore finanziario del Comune. 

“È già capitato a numerosi cittadini di riscontrare che dette cartelle erano a suo tempo state pagate. Sarebbe gravissimo se in una situazione generale di difficoltà economica delle famiglie si dovesse accertare una simile circostanza. Sarebbe grave che il Comune non abbia caricato i dati dei tributi pagati attraverso bollettini postali da diversi anni. Abbiamo ritenuto rivolgere questa pubblica interrogazione affinché il sindaco, i funzionari preposti nonché i singoli cittadini ignari del problema ne vengano a conoscenza per i provvedimenti conseguenziali. Ecco perché è necessario che si attuino le opportune verifiche e i controlli del caso e, eventualmente, le scuse ai cittadini” - ha dichiarato Scarpino.

Banner

Corsi, dal canto suo, scrive che “L’invito è rivolto alla Giunta guidata da Nicola Fiorita, affinché spieghi le ragioni di quanto sta accadendo a numerosi cittadini e si adegui alle recenti misure messe in atto dal Governo centrale in tema di tributi inferiori a mille euro. Passaggi procedurali che dovranno essere definiti con la Soget, la società che si occupa del servizio di riscossione dei tributi comunali. Un adeguamento - spiega - che dovrebbe realizzarsi attraverso un atto dell’esecutivo comunale e una verifica di ogni singolo caso per evitare strafalcioni e contenziosi”.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner