Il corsivo giallorosso. Aquile generose: un punto in regalo alla Juve Stabia, nonostante "tre miracoli" al Ceravolo

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Il corsivo giallorosso. Aquile generose: un punto in regalo alla Juve Stabia, nonostante "tre miracoli" al Ceravolo

  19 dicembre 2020 20:08

di ENZO COSENTINO

E’ tempo di regali. Il Catanzaro nel finale con la Juve Stabia se l’è ricordato e così ha messo un piatto dei campani un pareggio…con tanto di fiocco. E dire che sul “Ceravolo” erano scesi tre “santi” per miracolare i giallorossi in tre particolari circostanze.

Banner

“San Branduani, “San Ciccio(Corapi)”, “San Riccardi” i santi della giornata. I “miracoli”: il primo ha trasformato il Branduani, portiere giallorosso, in un “gatto” fra i pali sul rigore di Romero. Tiro perfetto dello stabiese ma il 'guardiapali' del Catanzaro ha risposto in due tempi lasciando Romero e tutta la squadra campana in… lutto. “San Ciccio” ha fatto del suo omonimo in campo un “Rossellini” per una regia ineccepibile e anche in un match-winner. Punizione come una bomba e la “casa” di Tomei è crollata. Orlando l’ha ricostruita anche con l’aiuto della “generosa” difesa giallorossa. Ecco allora arrivare da lontano come una furia “San Riccardi” e spinge il Riccardi difensore a trasformarsi in match-winner 2. Partita chiusa? Purtroppo nel calcio mai dire mai e il sogno, perché alla fine questo è stato,  di intascare i tre punti è morto con il secondo gol dei campani. Una beffa? No, uno svarione quasi collettivo ed il regalo di un punto agli avversari, i giallorossi l’hanno servito su un piatto d’argento. Ha ragione mister Calabro quando dice che la squadra ha margini per ulteriori miglioramenti. Il presidente Noto e il management ci stanno pensando. Ora testa alla trasferta di Catania. E’ Natale, non Carnevale, quindi niente scherzi.

LEGGI QUI LA CRONACA DELLA PARTITA

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner