Lamezia Terme, su Agenda urbana i "consigli" del Nuovo Cdu

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Lamezia Terme, su Agenda urbana i "consigli" del Nuovo Cdu
Lamezia Terme, corso Numistrano
  18 luglio 2019 15:36

LAMEZIA TERME - Si ritorna a parlare di Agenda urbana e dei 18 milioni di euro previsti per Lamezia Terme. Un'occasione importante di sviluppo in una città che soffre, e non poco, per la mancanza di lavoro e di investimenti. Sul tema si registra una presa di posizione del Nuovo Cdu attraverso il coordinatore cittadino e il presidente del partito, rispettivamente Giancarlo Muraca e Giuseppe Muraca che lanciano proposte per come utilizzare i fondi e non perdere ulteriori finanziamenti. "Sono tanti i settori, su cui - sottolineano si è potuto intervenire con la dicitura “Lamezia sostenibile ed inclusiva” tra cui valorizzazione dei beni pubblici, promozione del lavoro, riduzione di energie, riduzione di consumi energetici, telecontrollo, rete d’illuminazione, recupero attività sociali, ecc…, solo per citarne alcuni. Certo sono stati individuati e proposti interventi mirati e, per alcuni, potremmo dire anche appropriati e necessari, ma secondo noi, visto che questi sono gli unici e ultimi finanziamenti a disposizione del Comune, alcuni interventi sono stati trascurati. Ad esempio, (ma se ne potevano proporre tanti altri) probabilmente, se il nuovo palazzetto dello sport di via del Progresso fosse stato utilizzato anche per attività sociali e adeguato per la fruizione e l’utilizzo da parte dei disabili, (eventualmente unico centro del meridione) si potevano recuperare 1 milione e 700mila euro per completare l’opera. Ora dove si troveranno i finanziamenti per completare questa struttura? Speriamo che non sia l’ennesima incompiuta cattedrale nel deserto. Proprio ora che la Provincia, con i propri fondi, renderà fruibile il vicino stadio Carlei! D'altronde quando la progettazione e rimodulazione di Agenda Urbana viene fatta all’ultimo minuto e da un’amministrazione che non esce da quelle “2 stanze del potere” al Comune, non può essere certo completa e varia. E nemmeno i suggerimenti dati da tante persone sono stati ascoltati per compilare questa rimodulazione.Ciò che è fatto ormai è fatto, ma da ora in poi “testa bassa e pedalare”. Tutte queste opere non si realizzeranno da sole o in modo automatico, quindi ci vuole qualcuno che affretti i tempi affinché tutte queste opere programmate si realizzino. Noi saremo vigili ed attenti e solleciteremo continuamente la realizzazione di agenda urbana. Non possiamo cullarci perché nella città di Lamezia non ci possiamo permettere di non realizzare queste opere o perdere ulteriori finanziamenti Ora speriamo solo (ma saremo attenti e incalzanti e speriamo che anche gli altri politici e la cittadinanza lo siano) che la società incaricata (esterna al Comune ma anche esterna alla Calabria) della realizzazione di questi interventi possa lavorare alacremente e far realizzare le opere e spendere i finanziamenti (18.588.100,49 di euro del Por Calabria 2014/20). Perdere questi finanziamenti per incapacità, per burocrazia, per cattiva gestione, per perdita di tempo o non si sa bene per quale altro cavillo - concludono gli esponenti del Nuovo Cdu - sarebbe una grossa perdita e l’ennesimo schiaffo a questa nostra città".

a.c.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner