Occhiuto presidente. Granato: “Il Partito unico di Draghi vince ma resta comunque secondo rispetto a quello dell’astensione”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Occhiuto presidente. Granato: “Il Partito unico di Draghi vince ma resta comunque secondo rispetto a quello dell’astensione”
Bianca Laura Granato
  05 ottobre 2021 16:05

   “Dall’analisi del voto calabrese emerge subito che il Partito unico di Draghi vince ma resta comunque secondo rispetto a quello degli astenuti. Il conto è presto fatto: Occhiuto (FI, Lega, FdI) 54,48 %, Bruni (PD, M5S) 27,68 %, De Magistris (6 Liste civiche) 16,14%, Oliverio (una lista civica) 1,69 %. E i votanti: il 44,6%. Intanto, non sottovaluterei il risultato comunque brillante proprio dell’ex sindaco di Napoli, Luigi De Magistris”. E’ quanto afferma la senatrice Bianca Laura Granato (L’Alternativa C’è).

“La Calabria si conferma un territorio refrattario alle novità e impermeabile a qualsivoglia istanza o tentativo di cambiamento in meglio. La nostra regione viene considerata un caso disperato a livello nazionale e trattata da tale, d’altronde non abbiamo purtroppo ragioni fondate di smentire la sua reputazione – afferma ancora la senatrice Granato - . Commissariata quasi ovunque, dà sempre conferme alla stessa classe politica che si procaccia voti con favori, che, ad elezioni alterne, si sposta da destra a sinistra, a seconda degli umori.  Rivali per finta in campagna elettorale, destra e sinistra condividono una lunga tradizione di complicità in una gestione fallimentare della cosa pubblica, mentre quasi il 60% degli elettori (che veramente potrebbe fare la differenza) snobba le urne col pretesto che nessuno meriti la propria fiducia. Così é passato anche l’ultimo treno e ai nostri figli non resta che indicare la via della fuga”.

Banner

“Partito da zero, De Magistris ha lavorato sodo, non lasciando fuori dalla sua campagna nessun comune e ha comunque smentito le malelingue non candidandosi in alcuna lista, quindi rinunciando a qualsiasi paracadute. Dispiace, e molto, che quindi essendosi classificato al terzo posto, non entrerà in consiglio regionale – conclude Granato -. Un uomo onesto in meno a vigilare sul partito unico che governerà incontrastato la regione come governa incontrastato il Paese. Unica luce di speranza,  il dott. Ferdinando Laghi, eletto nel collegio Calabria Nord, presidente dell’ISDE, con la lista De Magistris Presidente, medico esperto in salute ambientale, attivista di lungo corso”.

Banner

 

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner