Pontili Catanzaro, cinque consiglieri: le carte confermano che la procedura era stata già delineata in passato

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Pontili Catanzaro, cinque consiglieri: le carte confermano che la procedura 
era stata già delineata in passato

  24 gennaio 2023 18:10

"Apprendiamo con soddisfazione come la macchina amministrativa del Comune di Catanzaro abbia assunto la decisione di rilasciare la concessione demaniale ai fini dell'installazione dei pontili nel porto".

Lo affermano in una nota stampa i consiglieri comunali Arcuri, Polimeni, Riccio, Ciciarello e Laudadio.

Banner

"Evidentemente la procedura portata avanti dall'allora assessore al ramo, Alessandra Lobello, non solo era perfettamente legittima - su questo non c'erano dubbi - ma è stata la carta vincente per dirimere una matassa che non veniva sbrogliata da anni. Come si evince dalla determina n. 156 del 2023, con cui viene rilasciata la concessione alla ditta Carmar, il Comune aveva completato l'iter burocratico relativo all'aggiudicazione già a maggio dopodiché, a seguito della Conferenza dei servizi necessaria a ottenere i pareri di tutte le altre autorità preposte, si è ottenuto (come recita la stessa determina) l'ultimo ok il 30 agosto 2022.

Banner

Dunque, come più volte sottolineato, il Comune, a quel punto con un nuovo sindaco, già a settembre o al più tardi a ottobre avrebbe potuto rilasciare la concessione demaniale: carta canta. Peccato, dunque, per tutti questi mesi perduti a causa dell'inesperienza (e probabilmente anche un po' di presunzione) dell'Amministrazione Fiorita".

Banner

"L'attività di pungolo esercitata da alcuni di noi dell’opposizione - chiosano Arcuri, Polimeni, Riccio, Ciciarello e Laudadio - sulla questione pontili è servita comunque a evitare ulteriori dannose dilatazioni temporali. A questo punto - concludono - ci auguriamo, per il bene dei diportisti catanzaresi, fin troppo penalizzati in questo anni, che le operazioni di installazione possano procedere senza intoppi e possano finalmente tornare alla normalità".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner