'Ndrangheta. Operazione "Orso" a Crotone: si spacciava con orari di apertura e chiusura (I NOMI)

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images 'Ndrangheta. Operazione "Orso" a Crotone: si spacciava con orari di apertura e chiusura (I NOMI)

  23 febbraio 2021 12:45

di TERESA ALOI

Una vera e propria piazza dello spaccio con tanto di  orari quotidiani di apertura e chiusura - alle 7 e alle 20 - quella messa su dai  componenti dell'organizzazione sgominata stamani a Crotone dall'operazione dei carabinieri denominata "Orso" con l'arresto di 12 persone - 9 in carcere e 3 ai domiciliari - e un obbligo di dimora con le accuse, a vario titolo, di associazione armata finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, ricettazione, detenzione di armi da guerra e, due di loro, di partecipazione ad associazione mafiosa. 

Banner

E la droga era dappertutto: nascosta all'interno di una intercapedine di un muro coperto con la testiera di un letto di un palazzo ad esempio.  

Banner

Banner

L'attività è iniziata dopo una perquisizione eseguita nel quartiere "Fondo Gesù" di Crotone nei confronti di Andrea La Forgia. In quella circostanza i militari sequestrarono tre pistole illegalmente detenute complete di munizioni, droga, nonché un foglio manoscritto con la cosiddetta "copiata", cioè un vero e proprio organigramma della consorteria di 'Ndrangheta egemone a Crotone, completo di nomi, cognomi e gradi rivestiti. Dentro una scatola metallica chiusa con lucchetto, accanto a  8 dosi già confezionate di  hashish( gli investigatori hanno trovato infatti il foglietto formato  A4 a righe riportante vari nominativi, gradi di `ndrangheta ed incarichi . 

"Precisamente- si legge nelle carte -  per ciascun grado ("Picciotto", "Camorrista", "Sgarro", "Santa", "Vangelo"), vi erano una
serie di nominativi con affianco anche l'incarico ricoperto da ciascun soggetto all'interno del sodalizio.

Le indagini condotte, consistenti tanto in attività di intercettazione dei colloqui in carcere, quanto in un’attività di videosorveglianza remotizzata svolta nel quartiere “Fondo Gesù” di Crotone, hanno permesso di accertare l’esistenza di una associazione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, in particolare eroina, cocaina e marijuana, facente capo ai fratelli Andrea, Gianluca e Massimiliano La Forgia e che gestiva, in particolare, la piazza di spaccio localizzata tra Via Achille Grandi e la VI^ Traversa Bruno Buozzi, 

I NOMI 

IN CARCERE 

CRUGLIANO Antonio, nato a Crotone il 01.12.1996  
LA FORGIA Andrea, nato a Crotone 17.10.1969  
LA FORGIA Ferdinando, nato a Crotone il 07.11.1988  
LA FORGIA Gianluca, nato a Crotone il 01.03.1984  
LA FORGIA Massimiliano, nato a Crotone il 25.08.1976  
TAVERNA Francesco, nato a Crotone il 22.12.1997 
VACCARO Luciano, nato a Crotone 03.11.1983 
VALENTE Maurizio, nato a Crotone il 24.12.1983  
VONA Umberto, nato a Crotone il 18.05.1988  
  

ARRESTI DOMICILIARI

CARROZZA SALVATORE,  nato a Catanzaro il 24.07.1973 
LAUDARI PALMINA,  nata a Crotone il 13.11.1977,
PERNA FELICE, nato a Crotone il 27.09.1990

OBBLIGO DI DIMORA 

MEDAGLIA MARCO,  nato a Crotone il 10.09.1995

 

 

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner