Addio a Guido Bodrato, il saluto e il ricordo commosso di Mario Tassone

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Addio a Guido Bodrato, il saluto e il ricordo commosso di Mario Tassone

  11 giugno 2023 14:29

di MARIO TASSONE

Domani ci saranno i funerali di Guido Bodrato.

Banner

I democristiani di una antica stagione se ne stanno andando. 

Banner

Un dolore diffuso,un pensiero carico di ricordi. 
Ricordi belli di un tempo in cui le passioni,gli ideali davano senso al nostro presente e ci proiettavamo nel futuro. 
Gli orizzonti si schiudevano attraverso le idee,la costruzione di progetti. 

Banner

Ci sentivamo parte di un disegno che si arricchiva attraverso l’agire e la partecipazione: il superamento dell’Io e dell’auto referenzialita’ di una ideologia che non ammetteva il dissenso.
Guido Bodrato fu l’alfiere di una libertà vissuta e non declamata. Era rigoroso e non concedeva nulla sui riferimenti valoriali. I Suoi interventi nei Congressi e nei Consigli nazionali erano vivaci pregnanti di idee.
Non vi era traccia di comportamenti studiati ma spontanei. 

La spontaneità della linearità di posizioni politiche e di convincimenti che non soggiacevano all’inganno dii condizionamenti opachi. 
Si poteva essere d’accordo o meno con Guido,ma non si poteva non riconoscere l’onestà intellettuale, l’attaccamento al Partito.
Oggi la D..C. non esiste più.
Si è dissolta in tanti rigagnoli e dispersa nei derivati del PD. Guido Bodrato nell’intervista rilasciata a Maurizio Eufemi,l’ultima , il suo testamento,ha espresso grande sofferenza per la frana culturale dei tanti ex d.c.

Ecco, se questa sofferenza fosse avvertita oggi,anche in parte, da tutti noi che proveniamo da una comune esperienza,molto probabilmente potrebbe prendere vita un movimento di popolari e di cristiani democratici al servizio di un grande progetto, fuori dalla tentazione di essere ancillari a posizioni che storicamente non ci appartengono. 

Un riscatto morale tra tanta aridita’ umana che ha stracciato le più esaltanti pagine della nostra Storia 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner