Alla conquista dell'America: il video di TuttoCalabria firmato dal catanzarese Gabriele Amato illumina Times Square

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Alla conquista dell'America: il video di TuttoCalabria firmato dal catanzarese Gabriele Amato illumina Times Square
Gabriele Amato
  06 dicembre 2021 14:25

di TERESA ALOI

La Calabria conquista il cuore dell'America. Quello più luminoso, più pubblicitario: la piazza di Times Square, uno dei maggiori incroci di New York, all'intersezione tra i sette palazzi e la stazione dell'omonima città. Lo fa grazie al progetto di Gabriele Amato. Trentadue anni,  catanzarese, Gabriele si  occupa di progettazione grafica di contenuti statici, dinamici e web  realizzando spot pubblicitari per aziende e identità visive per garantire un'adeguata immagine pubblica alle piccole e medie imprese.

Banner

Banner

Banner

E così, il rosso dei peperoncini, quello più acceso, quello della passione che nutre per la sua terra, accende la piazza più famosa. E proietta la Calabria oltre oceano

Il suo è un progetto nato dopo una partnership tra Tutto Calabria  e unregular pizza, una pizzeria gestita da un team di ragazzi italiani che ha sede proprio a Times Square. 

"Tutto Calabria - spiega Gabriele - fornisce a unregular pizza una serie di prodotti autoctoni (miele piccante, salsa di peperoncini calabresi, peperoncini a pezzi in vasetto) e in virtù di tale rapporto, l'azienda mi ha chiesto di produrre un video che avrebbe avuto il suo output presso uno dei mega schermi presenti a Times Square insieme ad altri brand di caratura internazionale come De Cecco e Mutti".

L'obiettivo era  trasmettere "il messaggio per cui la nostra Calabria non è seconda ad altre aziende che hanno sede nel nord e nel centro Italia. Possiamo fare tanto e io come tanti miei colleghi cerchiamo di dimostrarlo tutti i giorni". 

Più che uno slogan, per Gabriele che, in quel video,  ha cristallizzato la scelta di restare in Calabria. Quella Calabria che si mostra tra i mille spot in quella piazza attraversata ogni giorno da migliaia e migliaia di persone. Peccato non poter sentire i profumi, i sapori delle prelibatezze culinarie calabresi.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner