Anaao Calabria: "Via libera a legge regionale indennità aggiuntive viatico di incoraggianti prospettive"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Anaao Calabria: "Via libera a legge regionale indennità aggiuntive viatico di incoraggianti prospettive"

  21 dicembre 2022 23:35

"Anaao Calabria esprime soddisfazione per il via libera del Consiglio dei ministri alla legge regionale 37/2022 che reca disposizioni straordinarie per assicurare i livelli essenziali di assistenza a cominciare da misure per incentivare le prestazioni in pronto soccorso del personale dipendente, piuttosto che l'utilizzo di professionisti esterni, anche extra Unione Europea, di non altrettanto verificabile affidabilità, ed a condizioni molto più onerose. Già il giudice delle leggi aveva censurato i commissariamenti di 'tipo punitivo', che prevedono un affiancamento solo di facciata, non corroborato dall'attribuzione di risorse umane e finanziarie adeguato". E' quanto afferma il componente dell'esecutivo nazionale dell'Anaao Assomed Filippo Larussa. 

"La sinergica e ferma presa di posizione del commissario Occhiuto e del segretario nazionale Di Silverio può costituire un esempio virtuoso ed esportabile di cooperazione, nel rispetto di ruoli e prerogative, che porti le regioni - prosegue Larussa - ad una interlocuzione sempre più proattiva e meno conflittuale col governo centrale anche in materia come l'assistenza sanitarie, dove le istanze per una più accentuata autonomia non possono trascurare gap pluridecennali e vulnus cronici a diritti costituzionalmente sanciti".

Banner

"Il via libera alla legge n. 37 e il simultaneo sblocco di risorse fino a 300 milioni al 2025 per la sanità calabrese sancite oggi in Conferenza Stato-Regioni in sede di riparto dei 126 miliardi del FSN rappresentano un viatico non scontato e di incoraggianti prospettive", ha concluso Anaao Calabria. 

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner