Arresti a Corigliano Rossano. La droga veniva ceduta anche all'interno dell'ospedale

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Arresti a Corigliano Rossano. La droga veniva ceduta anche all'interno dell'ospedale
Un posto di blocco della Polizia
  25 settembre 2021 12:03

Avvenivano anche in prossimità o all'interno dell'Ospedale civile le cessioni di droga, con la partecipazione talvolta di minori, da parte della rete di spacciatori, che rifornivano dipendenti del nosocomio, smantellata a Corigliano Rossano nell'ambito dell' operazione "Portofino", condotta dalla Polizia di Stato e coordinata dalla Procura della Repubblica di Castrovillari.

LEGGI ANCHE QUI. Smantellate le 3 principali piazze dello spaccio di droga a Corigliano Rossano: 10 arresti (I NOMI)

Banner

I provvedimenti cautelari hanno riguardato 14 persone, di cui sei finite in carcere, quattro ai domiciliari e quattro obblighi di presentazione alla polizia, responsabili, a vario titolo, di reati in materia di stupefacenti. Denunciate altre 63 persone di sette minori. Le indagini, partite nel giugno del 2019, hanno ricostruito, attraverso intercettazioni e attività investigative tradizionali, un vasto traffico di sostanze stupefacenti che si svolgeva prevalentemente nell'area urbana di Corigliano, a Corigliano-Rossano, nelle piazze Portofino, da cui il nome dell'operazione, Salotto e Bernardino Le Fosse, frequentate da giovanissimi anche minori.

Banner

Le direttrici di approvvigionamento riguardavano non solo altre aree della provincia di Cosenza e delle province di Vibo Valentia e Reggio Calabria, ma anche la Puglia e perfino l'hinterland di Napoli. Dalle intercettazioni sono state decriptate espressioni utilizzate da spacciatori e assuntori: "dieci o cinque giga" per identificare il quantitativo e il tipo di stupefacente in grammi, ma anche "biglietto della giostra", "le pizze come l'altra volta" o le "caramelle piccole" e quelle "a sbriciole" o ancora le "storie".

Banner

Nel corso dell'indagine sono stati effettuati arresti in flagranza collegati e a riscontro delle attività in corso e sono stati sequestrati complessivamente circa 4 chili di stupefacenti tra hashish e marijuana. Durante le perquisizioni effettuate contestualmente all'esecuzione delle misure, invece, sono stati trovati 112 grammi di marjuana suddivisa dosi.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner