Arrivano i primi tre commissari

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Arrivano i primi tre commissari

  01 luglio 2019 23:31

Gilberto Gentili all'Asp di Crotone, Giuseppina Panizzoli all'Annunziata di Cosenza  e Isabella Mastrobuono al Pugliese-Ciaccio di Catanzaro. Sono le prime tre nomine successive al al Decreto Calabria (leggi qui) convertito in legge nelle settimane scorse dal Parlamento. L'indicazione dei tre commissari straordinari è arrivata nella seduta odierna del Consiglio dei Ministri.

Proprio poche ore prima la diffusione della notizia delle dimissioni del sub-commissario Thomas Schael (leggi qui), il governo gialloverde infiocchetta e spedisce in Calabria i primi manager "stranieri" che godranno del regime speciale che durerà fino alla seconda parte del 2020. Tecnicamente la designazione si perfezionerà con il decreto del ministro della Salute Giulia Grillo. I commissari straordinari saranno chiamati all'adozione dell'atto aziendale nel giro di sei mesi, mentre fra nove saranno sottoposti alla verifica del generale Cotticelli Per le altre Asp e aziende ospedaliere (fatta eccezione per l'Asp di Reggio Calabria sciolta per infiltrazioni mafiose) bisognerà attendere ancora poiché rispetto alla lista originaria (leggi la lista) presentata dalla struttura commissariale si sono registrate delle rinunce. 

Banner

Se il pesarese Gentili all'Asp di Crotone e la bergamasca Panizzoli all'ospedale di Cosenza erano ampiamente annunciati, a sorpresa è arrivata la nomina della professoressa romana Mastrobuono al Pugliese-Ciaccio di Catanzaro, dove il dg Giuseppe Panella aveva peraltro rassegnato le dimissioni a partire proprio da oggi. Mastrobuono è infatti stata "ripescata" dopo che il suo nome era stato speso da Cotticelli per guidare anche l'altro ospedale catanzarese, la Mater Domini. Tuttavia, il rettore dell'Umg Giovambattista De Sarro (con cui occorre raggiungere l'intesa sul nuovo vertice) aveva bocciato la professoressa preferendo l'attuale dg facente funzioni Giuseppe Giuliano, a sua volta non gradito al commissario ad acta. Nell'ottica della fusione dei due ospedali catanzaresi non è escluso che Cotticelli possa insistere per assegnare alla professoressa anche la guida di Mater Domini.

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner