inedik-02a
Banner
inedik-02b
Banner
inedik-masthead
Banner

Bar “De-Venetizzati” e di contro... economisti “venetizzati”!

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Bar “De-Venetizzati” e di contro... economisti “venetizzati”!
Mena Matragrano Greco
  04 agosto 2019 22:59

di MENA MATRAGRANO GRECO

In questo periodo politicamente tanto contrastato e con un Sud preso di mira dagli appetiti delle Regioni che richiedono il Regionalismo Differenziato, tutti gli italiani, anche coloro i quali non si occupino di politica, si sono appassionati agli sviluppi quotidiani riportati dai Giornali, dai Media televisivi e dal Web.
Noi meridionali leggendo gli articoli di firme accreditate come quella di Roberto Napoletano, ex “Sole24h” e oggi Quotidiano del Sud, abbiamo ormai appreso finalmente la verità, capito perché il Sud in questi ultimi 10 anni abbia talmente capitolato dal punto di vista economico e compreso cosa sottenda “in toto” la questione: c’è un Nord che a suon di politiche leghiste, non pago di avere ottenuto nel 2009 il Federalismo Fiscale a firma Calderoli, oggi richiede il Regionalismo Differenziato o “Autonomia” che dir si voglia, sempre a firma Calderoli.
E siccome la “classe” politica meridionale ha accettato passivamente quel Federalismo senza chiederne la piena attuazione, e a seguito di ciò facendo perdere al Meridione ben 62,300.000(miliardi)di €uro Annui, la qualcosa ultimamente ci è stata disvelata del Quotidiano del Sud, ora le virtuose Regioni richiedenti l’Autonomia, la pretendono secondo la Spesa Storica ovvero inchiodandoci ai conteggi di questi dieci anni passati e non permettendo che si determinino i Livelli Essenziali di Assistenza mai quantificati. I numeri riportati, sia chiaro, provengono dalla Istituzione voluta da Ciampi che promulga i CONTI PUBBLICI TERRITORIALI, non agenzie amiche di questa o quella “testata”.
Insomma se passerà il Regionalismo Differenziato come i Leghisti richiedono, rimarremo senza asili, senza servizi, senza le infrastrutture di cui loro sono strapieni, inchiodati come brocchi; quindi senza quei famosi 62,3 miliardi che ci spetterebbero, ma che continuerebbero bel-belli a confluire nelle casse del NORD... poiché di considerare i LEP le Regioni del Nord non ne vogliono più sapere. Il Governatore di Lombardia Fontana, ha affermato che se si vuole travalicare la Spesa Storica, lui non firmerà.
Tutto questo è attestato e certificato in fiumi di articoli, disquisizioni di Costituzionalisti Emeriti e libri che sono divenuti ormai best-seller.
Ora diversamente da quel che avrebbero voluto i Governatori di Veneto, Lombardia ed Emilia, il colpo da attuare si è inghippato e non è avvenuto il tanto desiderato e ricercato “Blitz istantaneo” a livello quasi burocratico, che avrebbe consentito di non dover nemmeno passare attraverso la discussione e valutazione parlamentare.
Nel mentre, il Meridione d’Italia lentamente ha fatto suoi i contenuti fraudolenti di una legge a sfondo secessionista, voluta e sostenuta a questo punto, in pompa magna, da tutto il Nord.
Sì, il SUD ha capito: in Calabria si stanno ora attuando, dal basso, politiche di tutela e di legittima reazione, ad iniziare dalla trasformazione di molti Bar “DE-VENETIZZATI”, dove non si vendono più Prosecchi Veneti&..e simili.
Pare che i Lombardo-Veneti siano stati un po’ toccati da questa presa di posizione degli esercenti “terroni”, anche se più di qualcuno, meridionale di nascita, politico di professione risulti, di contro, “VENETIZZATO” come ultimamente riportato da una intervista fatta all’Economista Nicola Rossi, che così la vede:
“Clientele e soldi sprecati stanno ammazzando il Sud, ed il Nord non ne può più’ “. Di cosa non ne può più il Nord? ...di 62,3 Miliardi di €uro Annui che s’e’ beccato a sbafo per l’inconsistenza dei nostri politici Meridionali? Anziché sostenere le ragioni del mezzogiorno che è sì, sempre vittima di qualcuno oltre che di de stesso, ma anche beffato da un Nord che lo ha sempre trattato come sua colonia, ci sono dunque meridionali, poiché tali rimarranno sebbene abbiano risentito degli influssi leghisti, che ne ripudiano le sacrosante ragioni nonché “i conti” che ben sarebbero in grado di valutare proprio perché economisti. E scaricano la loro Terra offendo il braccio alla “opposta fazione”. E definiamo “fazione” e non “nemico”, per un residuo “amor Patrio” che a quel che risulta, in larga parte, non c’è più...

inedik-mobilemasthead
Banner

(... siccome i conti noi ce li sappiamo fare, in virtù dell’abulia dei Politici Meridionali, abbiamo lasciato defluire nelle Casse del Nord, in 10anni, ben 623miliardi di €uro tondi... tondi)

inedik-06a
Banner

INEDIK-06B
Banner

INEDIK-06C
Banner
INEDIK-06D
Banner
inedik-06e
Banner
inedik-06g
Banner
INEDIK-06H
Banner
inedik-06i
Banner
inedik-06l
Banner
INEDIK-06M
Banner
inedik-06n
Banner
INEDIK-06O
Banner