"Basso profilo". Cirillo risponde alle domande del Gip: "Estraneo ai fatti"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images "Basso profilo". Cirillo risponde alle domande del Gip: "Estraneo ai fatti"
Il Tribunale di Catanzaro
  25 gennaio 2021 19:40

Nicola Cirillo, 54 anni, agli arresti domiciliari nell'ambito dell'operazione "Basso profilo", ha risposto alle domande del giudice dell'indagine preliminare Alfredo Ferraro. 

Accompagnato dall'avvocato Piero Chiodo, Cirillo ha provato a spiegare la sua estraneità ai fatti contestati e contenuti nell'ordinanza di custodia cautelare che giovedì scorso ha portato all'arresto di 50 persone. Tra gli arrestati, diversi colletti bianchi di Catanzaro e provincia e imprenditori di spessore, ritenuti collusi con i maggiori esponenti delle 'ndrine tra le più importanti di Crotone, Isola Capo Rizzuto e Cutro come 'Bonaventura' 'Aracri', 'Arena' e 'Grande Aracri'.

Il legale ha evidenziato che nessun collaboratore riferisce espressamente di Cirillo, ad eccezione di Iaquanta, il quale solo genericamente ne parla. Inoltre, Cirillo si è proclamato innocente ed estraneo ai fatti contestati.

L'avvocato Chiodo ha chiesto la revoca della misura cautelare o in subordine l'obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria. 

Banner

Secondo la Procura, Cirillo sarebbe promotore e organizzatore, e avrebbe ricercato dei prestanome della cosca Trapasso nel compimento delle operazioni giornaliere di movimentazione della liquidità. 

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner