Borgia. Abusi e incarichi per favorire un vigile urbano: 10 rinviati a giudizio (I NOMI)

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Borgia. Abusi e incarichi per favorire un vigile urbano: 10 rinviati a giudizio (I NOMI)

  21 dicembre 2020 16:42

Ex amministratori, dipendenti del Comune e l’attuale sindaco di Borgia. Il giudice dell'udienza preliminare di Catanzaro ha rinviato a giudizio l’ex sindaco Francesco Fusto, 43 anni di Borgia l’allora vice sindaco Riccardo Bruno, 54 anni a Sciaffusa in Svizzera e residente a Borgia, gli ex assessori Sandro Citraro, 52 anni, residente a Borgia,  Leonardo Maiuolo,35 anni di Borgia, Elisabeth Sacco, 32 anni di Catanzaro, attuale sindaco del Comune di Borgia e Giuseppe Zaccone, 34 anni di Catanzaro ;il segretario comunale Mario Guarnaccia, 51 anni, di Isca sullo Jonio; il vice comandante della Polizia municipale del Comune di Borgia Orlando Lagonia, 50 anni di Catanzaro; il responsabile del servizio amministrativo Antonio Melito, 66 anni di Borgia e il responsabile del servizio finanziario Luca Buccafurri, 43 anni, di Catanzaro.

Il processo inizierà il 22 settembre 2021.


Al centro dell'indagine curata dalla Procura di Catanzaro e dal pm Veronica Calcagno ci sono presunti incarichi illegittimi per avvantaggiare amici, delibere comunali ritoccate e un curriculum vitae per assicurarsi un posto con maggiore prestigio e uno stipendio più alto.

Secondo l'accusa, non sarebbero state rispettate le regole sulla trasparenza nella Pubblica amministrazione, che impongono procedure selettive di merito e un bando pubblico per la copertura di posti vacanti. Mentre invece l'accusa ha teorizzato un progetto per favorire Lagonia e che gli avrebbe consentito mansioni superiori e un aumento di stipendio.

Lagonia, imputato di reati di abuso di ufficio e falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico, avrebbe presentato domanda di trasferimento dal Comune di Catanzaro a quello di Borgia avvalendosi di un curriculum vitae titoli e ruoli inesistenti. 

Banner

Il collegio difensivo è composto da Giuseppe Vetrano, Saverio Pittelli, Luigi Sciumbata, Carmela Salerno, Francesco Rotundo. 

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner