Cambio al Comando della Legione Calabria: arriva il generale Salsano. Dopo due anni l'arma saluta Paterna  

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Cambio al Comando della Legione Calabria: arriva il generale Salsano. Dopo due anni l'arma saluta Paterna  

  27 settembre 2021 13:00

Questa mattina alla Comando dei carabinieri della regione Calabria si è svolta la cerimonia per il cambio al Comado della Legione dei Carabinieri Calabria. Il Generale di Brigata Andrea Paterna ha lasciato il suo incarico al Generale Pietro Francesco Salsano. Presente anche il Comandante interregionale dei carabinieri 'Culquaber', Generale di Corpo d'armata Gianfranco Cavallo. Alla cerimonia presenti anche il Procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri, ed il Presidente f.f. del Regione Calabria,  Nino Sprilì, il presidente della Corte d'Appello di Catanzaro, Domenico Introcaso. 

Banner

"Oggi dopo due anni ed otto giorni intensi termina la mia esperienza al Comando della Legione Calabria.  Al di là del giudizio mi sento un uomo migliore. Quando mi presentai dissi che  fondamentale è come i singoli interagiscono tra loro ed ora posso dire che i traguardi operativi raggiunti sono di altissimo livello grazie alla collaborazione dell'attività giudiziaria" ha detto il comandante Paterna. 
"Ognuno deve avere consapevolezza di ciò che rappresentiamo per molti siamo.la speranza di una vita migliore" ha aggiunto il Generale sottolineando l'onore che per lui è stato "guidare uomini così che operano in silenzio ed entusiasmo.  Vi rendo merito come Comandante - ha detto ai militari presenti- ma anche  come uomo vi ringrazio per ciò che in termini di sentimenti mi avete regalato". Il Generale Paterna ha poi ricordato i commilitoni scomparsi prematuramente ed ha ringraziato la sua famiglia.

"Ai carabinieri calabresi ha detto che è stato percorso coinvolgente. Fisicamente saremo lontani ma lo spirito che ci anima ci faranno sentire carabinieri al servizio della gente. Vi faccio auguri che possiate essere sempre carabinieri perché se ci riuscirete sarete grandi uomini e donne. Viva l'arma carabinieri e la Legione carabinieri Calabria" ha concluso Paterna.
"In Calabria è stata esperienza piena ed intensa e non pensavo di poter imparare cosi tante cose. La Calabria ha un fascino particolare e fare il Carabinieri in Calabria ha qualcosa di diverso perché qui le istituzioni hanno un pesi maggiore" ha spiegato il Generale Paterna a margine della cerimonia sottolineato l'importanza del gravidi operazioni e delle azioni quotidiane. "Raggiunti tutti gli obiettivi prefissati " ha detto ancora il Paterna lasciando la Calabria. 

Banner


"Due gli obiettivi di sostegno ai reparti, ogni carabinieri non si sentirà mai solo anche nelle stazioni più lontane per rinvigorire lo spirito di corpo. Tra gli obiettivi quello di confermare e migliorare io rapporto con le autorità giudiziarie in prima linea contro la criminalità.  Rinnovo inoltre la mia solidarietà al Procuratore Gratteri per gli attacchi ricevuti" ha detto durante la cerimonia il nuovo Comandante della Legione carabinieri Calabria, il generale Salsano, provenendo dalla Legione mobile di Roma.
"Ricordo i caduti che hanno sacrificato la vita per difendere i cittadini e dico loro che l'Arma non dimentica. Saluto inoltre il generale Andrea Paterna per la disponibilità e auguro ogni bene" ha aggiunto il generale Salsan o che a margine del cerimonia di avvicendamento ha sottolineato la necessità di conoscere a fondo un territorio dispersivo come la Calabria fatto di mille sfaccettature e di terrori impervi. Ha voluto sottolineare di sentirsi un vero allenatore che deve essere capace di gestire le risorse,  a volto insufficiente, per raggiungere gli obiettivi finali. 

Banner

Alla cerimonia presente anche il Generale Cavallo, Comandante interregionale carabinieri 'Culqualber'. "Sono due comandanti di legione che ho conosciuto tempo fa, sono due amici che che collaboreranno per vincere la guerra" ha detto il Comandante Cavallo. "È stato inviato personale qualificato in Calabria,  il Comandante sceglie le persone giuste per far si che i reparti siano coperti con attenzione ponendo impegno particolare nella gestione del personale. Con Paterna abbiamo coperto ogni reparto e migliorato diversi aspetti. Grazie a Pietro Salsano pet il lavoro che farà. Il comandante è l'allenatore che fa la differenza" ha aggiunto il Comandante interregionale precisando che le cartiere del Comandanti Paterna e Salsano quasi "si sovrappongono in molti punti".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner