Catanzaro. Dal gruppo “Rip-Arti-Amo Gagghianu” l’iniziativa per unire le due congregazioni dedicate alla Vergine Maria

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro. Dal gruppo “Rip-Arti-Amo Gagghianu” l’iniziativa per unire le due congregazioni dedicate alla Vergine Maria

  07 maggio 2021 19:22

di FRANCESCO IULIANO

Dopo la proposta arrivata l’8 marzo scorso in occasione della giornata dedicata alla Donna, il gruppo “Rip-Arti-Amo – Gagghianu”, torna tra le gente del quartiere con un’iniziativa  tutta nuova..

Banner

“Il mese di maggio – fanno sapere gli organizzatori - è il periodo dell’anno che, più di ogni altro, associamo alla devozione verso la Madonna. Un periodo in cui ci si incontra per la recita del Rosario - con le giuste precauzioni – ed in cui si sente più forte il bisogno di dedicare preghiere speciali alla Vergine. Un bisogno che si avverte, con particolare urgenza, nel tempo di pandemia che stiamo vivendo.

Banner

Nel nostro borgo, la devozione Mariana, è fortemente sentita tant‘è che le due chiese presenti sul territorio, portano il nome della madre di nostro Signore.

Banner

Nella parrocchia dedicata a Santa Maria Assunta, c’è una cappella dedicata alla Madonna del Carmelo come anche nell’altra, ce n’è una dedicata alla Madonna di Pompei. Entrambe le Chiese, poi, ospitano le rispettive confraternite.

E’ in questo ambito che si è sviluppato il progetto ” il filo che unisce”, nato da un’intuizione di Candida Lobello con la collaborazione  del gruppo  Rip-Arti-Amo -Gagghianu –.
L’idea, in sintesi, è quella  di una istallazione temporanea  di centrini lavorati all’uncinetto dalle donne del nostro borgo, che hanno adornato la via  principale del quartiere e le due strade che portano alle Chiese (Timpuna e Goniu).

Il nostro ringraziamento – hanno concluso - va alle tante donne che hanno collaborato  con noi realizzando,  amorevolmente, i centrini di misure e forme diverse, dedicandoli alla venerazione  della Madonna.

Donne che si rivolgono a  Lei nelle difficoltà della vita, che attendono da Lei aiuto e protezione.

Maria, per tante donne, è una presenza, una compagna e, soprattutto, una madre che infonde speranza e fiducia nel Dio della misericordia e dell'amore. Un piccolo gesto d’amore nella fede cristiana e nella speranza quotidiana di un vivere più’ sereno”.

 

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner