Catanzaro. Due studenti positivi al test rapido nella scuola Manzi: le classi in quarantena

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro. Due studenti positivi al test rapido nella scuola Manzi: le classi in quarantena

  21 dicembre 2020 13:53

Almeno due studenti del plesso Manzi (nella zona di Casciolino a Catanzaro), dell'istituto comprensivo Vivaldi, sono risultati positivi al test antigienico in un laboratorio privato. Tuttavia, le comunicazioni di Asp e sindaco sono arrivati in due momenti differenti creando un po' di apprensione fra i genitori.

Il tampone rapido era stato eseguito nella giornata di giovedì con l'esito positivo per entrambi i bambini (due parenti). Nel caso della I A della scuola primaria le contromisure sono scattate subito con l'attivazione della didattica a distanza e la comunicazione ai genitori di tenere i propri figli in quarantena fiduciaria. Mentre, nel caso della V A, le note ufficiali di Asp e comune di Catanzaro sono arrivate soltanto nella giornata di oggi.

Banner

Il test molecolare sui bambini sarà effettuato probabilmente nella giornata di mercoledì.   

Il consigliere comunale Eugenio Riccio ha invitato ad attivare subito la didattica a distanza in casi come questo. "È poi così difficile capire, per il sindaco e l’Asp, che quando si ravvisano casi Covid nelle scuole i genitori, per precauzione, preferiscono tenere i bambini a casa anche perché il sistema di gestione Covid del dipartimento di Prevenzione dell’Asp fa acqua da tutte le parti e non garantisce, nella maggior parte dei casi, il tracciamento?". "Perché - prosegue- allora ci si ostina a non chiudere le scuole a Lido garantendo ai bambini la didattica a distanza? Perché impedire a molti bambini di fruire dell’offerta formativa? Chi li ripagherà dei giorni persi a scuola? Credo che il sindaco non abbia capito un concetto molto semplice, ovvero che siamo in guerra: metta l’elmetto e ritorni a tutelare la salute dei cittadini”.

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner