Catanzaro. I lavoratori agroalimentari davanti alla sede di Calabria Verde: "Chiediamo il ritiro della cassa integrazione generalizzata"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro. I lavoratori agroalimentari davanti alla sede di Calabria Verde: "Chiediamo il ritiro della cassa integrazione generalizzata"

  23 marzo 2021 13:37

Questa mattina le sigle sindacali Fai-Cisl, Flai-Cgil, Uila-Uil hanno organizzato una manifestazione di protesta a Catanzaro davanti alla sede di Calabria Verde, in Viale Lucrezia della Valle, ha sostegno dei lavoratori agroalimentari. "Chiediamo il ritiro del provvedimento della cassa integrazione generalizzata perché riteniamo che coloro che lavorano all'esterno, con ettari ed ettari di bosco, possano lavorare in sicurezza", spiegano i lavoratori supportati dai sindacati che, inoltre, chiedono all'assessore Gallo di fare chiarezza sulle risorse. "La Regione continua ad applicare una cassa integrazione che, dal nostro punto di vista, ha qualcosa che non si comprende. Non vogliamo che si strumentalizzi sulle spalle dei lavoratori". Le sigle sindacali, quindi, supportano i lavoratori in questo particolare momento poiché "che stanno subendo disagi enormi, ritardi nei pagamenti, riduzione almeno del 40% del reddito, tra loro ci sono anche persone monoreddito". "Non è ammissibile che Calabria Verde utilizzi uno strumento come la cassa integrazione per covid per recuperare risorse e fare cassa", continuano i sindacati che avvisano che questa sarà la prima manifestazione di una lunga serie se non ci saranno sicurezze nei pagamenti e per il futuro di questo settore.

Banner

 

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner