Catanzaro, violenza sessuale su una vigilessa: chiesta sospensione del comandante Salerno

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, violenza sessuale su una vigilessa: chiesta sospensione del comandante Salerno

  26 luglio 2019 22:13

Sospensione dalle loro mansioni per un anno e mezzo nei confronti del comandante del Corpo dei vigili urbani di Catanzaro, Giuseppe Antonio Salerno, e di un altro ufficiale dello stesso Corpo, Salvatore Tarantino. É la richiesta fatta dal sostituto procuratore di Catanzaro Stefania Paparazzo in relazione alla presunta violenza sessuale che avrebbe subito una vigilessa. I fatti che sono alla base delle richieste del pm Paparazzo risalgono al 2018.
Tarantino, presunto responsabile dell'episodio ai danni della vigilessa, é accusato di violenza sessuale aggravata dall'abuso di autorità, mentre al comandante Salerno vengono contestati i reati di concussione, falsità ideologica, omessa denuncia e favoreggiamento poiché si sarebbe adoperato per coprire le presunte responsabilità di Tarantino. Salvatore Tarantino è accusato, in particolare, di avere preso dal viso e baciato contro la sua volontà la vigilessa, che ha poi redatto una relazione di servizio su quanto sarebbe accaduto.
Salerno, invece, stando sempre all'accusa, avrebbe minacciato la vigilessa di non promuoverla a causa della relazione di servizio che aveva redatto, facendosi promettere dalla sua sottoposta di riscriverla senza riferimenti all'episodio del bacio. Lo stesso Salerno, inoltre, avrebbe omesso di inoltrare la denuncia presentata dalla vigilessa. Sia il comandante Salerno che Tarantino negano tutti gli addebiti che gli vengono contestati.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner