Come far rinascere il centro storico

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Come far rinascere il centro storico

Presentato il primo degli eventi per rivitalizzare il cuore cittadino

  01 luglio 2019 11:55

Negli anni sessanta e settanta il Centro storico è stato il crocevia della cultura di Catanzaro:è lì che si assisteva al continuo fiorire di idee e di incontri che lo rendevano un posto dalle mille sfumature. Per tornare agli antichi fasti i Club Service e le Associazioni catanzaresi hanno presentato il primo di una serie di eventi che hanno come obiettivo il rilancio del centro nevralgico sociale, culturale e commerciale catanzarese. Con La città di Eolo sarà Peppe Fonte a inaugurare il progetto esibendosi giorno 17 maggio al Teatro comunale, luogo storico di Catanzaro che, di recente, ha ritrovato la sua giusta dimensione grazie all’impegno di realtà private. Il titolo del concerto prende spunto da uno dei brani che il cantautore ha voluto dedicare alla sua città, a cui è legato da un amore profondo. Attualmente al centro dell’attenzione dei media nazionali con il suo nuovo album Io non ci sono più, Fonte racconta di storie vissute nelle quali la grande melodia italiana si sposa con il quotidiano sottolineata da testi ispirati, alcuni dei quali composti da una firma importante come Pino Pavone. L’ Accademia Italiana della Cucina, Amici della Musica,  Associazione Cavalieri di San Silvestro, Associazione Internazionale Cavalieri San Giorgio di Borgogna, Associazione Italiana Donne Medico, Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada, Associazione Nazionale Donne Elettrìci, Circolo di Catanzaro 1871, Circolo Placanica, Club Unesco, Fai, Garden Club “La Zagara”, Istituto Nazionale Urbanistica, Italia Nostra, Lions Club Catanzaro Host, Lions Club Catanzaro Temesa, Lions Club Rupe Ventosa, Rotary Club Catanzaro, Rotary Club Tre Colli e Soroptimist, che da sempre rivestono un ruolo fondamentale nel tessuto culturale cittadino, hanno deciso di fare fronte comune cercando di portare avanti un progetto atto a condividere un problema collettivo, mettendosi in rete e creando una sinergia attiva e propositiva, mai realizzata prima d’ora. L’intento principale è quello di organizzare eventi che possano restituire una identità al Centro Storico di Catanzaro. «In questo momento tutti i Club Service e le Associazioni radicate nel territorio - ha dichiarato il notaio Paola Gualtieri, presidente del Circolo di Catanzaro 1871, tra i promotori dell’iniziativa - avvertono l’esigenza di unirsi, facendo sinergia per il rilancio di Catanzaro e, in particolar modo del suo Centro Storico. La nostra intenzione è quella di fornire idee propositive alla politica, nella consapevolezza che anche i privati debbano essere attori dei processi di crescita della nostra città e questa idea di stare insieme è la chiave di volta per il futuro. Già nel mese di giugno elaboreremo un calendario complessivo di eventi e di appuntamenti finalizzati a questi obiettivi».  «Catanzaro – ha dichiarato Peppe Fonte – ha bisogno di iniziative come questa. La nostra città deve tornare a ricoprire quel ruolo centrale che in altri periodi gli è stato riconosciuto, ma la sua rinascita dipende anche dagli stessi cittadini. Lo spettacolo che presenterò prende il nome da una mia canzone ed è un omaggio alla mia città, alla quale sono profondamente legato».  Alla conferenza stampa ha partecipato anche Ivan Cardamone, vicesindaco e delegato alla Cultura del Comune di Catanzaro, che ha commentato favorevolmente l’iniziativa.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner