Comuni, Tallini: "Salvaguardare e valorizzare bellezze Mesoraca"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Comuni, Tallini: "Salvaguardare e valorizzare bellezze Mesoraca"
Domenico Tallini
  26 luglio 2019 15:36

MESORACA (CROTONE) - Con due antichi fiumi, il Vergari e il Reazio, che hanno accompagnato la sua vicenda millenaria, e situato ai piedi del monte Giove (Sila Piccola) sulle falde orientali del monte Femminamorta, il grosso borgo di Mesoraca (oltre 6mila abitanti) "presenta innumerevoli bellezze naturalistiche, cascate mozzafiato e una flora e fauna dall'interessante peculiarità biologica che, intrecciate strettamente con i nostri rinomati beni storico-culturali, intendiamo, assieme alle realtà associative presenti sul territorio, mettere a valore con una progettualità mirata. L'obiettivo è aprirci all'esterno per far conoscere la nostra storia e al contempo innescare processi di sviluppo sostenibile". Lo ha detto Annibale Parise, sindaco del comune "tra due fiumi" dell'entroterra crotonese le cui origini risalgono a 1500 anni prima di Cristo, durante l'incontro, nel palazzo comunale, con il vicepresidente della commissione Ambiente del Consiglio regionale Domenico Tallini che si è detto "pronto a dare una mano, sia per valorizzare e potenziare il progetto di 'Parco fluviale del Vergari' che per esaminare ogni altra possibilità legislativa finalizzate a salvaguardare le ricchezze ambientali che si dispiegano in circa 220 ettari e gestiti con intelligenza e passione dall'associazione 'La Maruca'".
"Sul rilancio dell'offerta dei nostri beni ambientali - ha aggiunto Tallini - concertando l'impegno dal basso con le disponibilità finanziarie della Regione, dello Stato e dell'Unione europea, ma soprattutto attivando sinergie con le aree protette contigue a incominciare dal Parco della Sila e dalla Riserva Regionale Valli Cupe (quest'ultima a venti minuti di automobile), si può giocare e vincere la sfida della crescita e dello sviluppo. In Calabria abbiamo un patrimonio straordinario, naturalistico e culturale, che va reso disponibile e fatto adeguatamente conoscere, solo così possiamo frenare lo spopolamento delle aree interne ed offrire opportunità ai tantissimi giovani che altrimenti sono costretti a fare la valigia". All'incontro hanno partecipato il vice sindaco Piero Serravalle, il presidente del consiglio comunale Teresa Ferrazzo e gli assessori all'Agricoltura, all'Istruzione e al Bilancio, rispettivamente Francesca Lavorato, Eloisia Tesoriere e Massimiliano Ferrazzo e il presidente dell'associazione "La Maruca" Francesco Aiello Rattà. 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner