Coronavirus. A Frascineto il sindaco ordina la chiusura delle scuole fino al 16 gennaio

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Coronavirus. A Frascineto il sindaco ordina la chiusura delle scuole fino al 16 gennaio
Angelo Catapano, sindaco di Frascineto
  04 gennaio 2021 13:54

L’evoluzione dell’emergenza epidemiologica dovuta al Covid-19 nel territorio comunale indica «chiaramente la necessità di adottare ulteriori misure e provvedimenti idonei a salvaguardare la salute pubblica » spiega il sindaco di Frascineto, Angelo Catapano, che stamane ha deciso la sospensione delle attività didattiche di ogni e grado a far data dal 7 al 16 gennaio.

La sosta dello svolgimento delle attività della scuola dell’infanzia statale e paritaria, primaria e della prima classe della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto omnicomprensivo Polo Arbëresh” di Lungro è stata motivata dal primo cittadino per «tutelare la salute dei bambini e dei ragazzi, e, nel contempo, assicurare la massima tranquillità alle famiglie, agli insegnanti, a tutto il personale e così, contenere il diffondersi del virus. E’ consentito, ai cittadini di Frascineto fare rientro presso la propria residenza, comunicandolo almeno 24 ore prima, attraverso il portale www.recovid19.it raggiungibile anche dalla pagina www.emergenzacovid.regione.calabria.it e via mail all’indirizzo info@comune.frascineto.cs.it con indicazione: del luogo di provenienza, del mezzo di trasporto utilizzato per il rientro, dell’indirizzo di destinazione e del recapito telefonico presso cui ricevere le comunicazioni. E’ altresì fatto obbligo al rientro di sottoporsi a isolamento fiduciario volontario della durata di dieci giorni oppure fino a presentazione di un risultato negativo di test molecolare o antigenico eseguito dopo l’arrivo e altre misure contenute nel provvedimento sindacale". 

Banner

"Con la nuova ordinanza, è stato disposto anche la chiusura delle attività, escluso i negozi alimentari, la farmacia e altre contemplate nel dpcm del 3 novembre scorso. Stiamo monitorando – afferma Catapano -, la situazione con controlli serrati al fine di evitare ulteriori contagi tra la popolazione. Massima è l’allerta rispetto a questa grave emergenza, che si è determinata. Ancora una volta – prosegue il primo cittadino -, confido nella collaborazione dei cittadini ad osservare tutte le norme e, soprattutto, raccomando l’uso della mascherina, degli igienizzanti, di attenersi scrupolosamente a tutte alle misure in vigore e di ridurre le uscite, al solo fine per esigenze di necessità.

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner