Coronavirus. Il Pd Ovest di Catanzaro: "Sarebbe saggio e opportuno se il Policlinico universitario diventasse riferimento per il Covid-19 in Calabria"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Coronavirus. Il Pd Ovest di Catanzaro: "Sarebbe saggio e opportuno se il Policlinico universitario diventasse riferimento per il Covid-19 in Calabria"

  15 marzo 2020 17:22

"Stamane diverse decine di professionisti calabresi hanno indicato il Policlinico universitario come la più idonea sede unica dell’eventuale ospedalizzazione per Coronavirus in Calabria". Lo afferma il circolo Ovest del Partito Democratico di Catanzaro. 

"Si tratta, a nostro avviso di una indicazione saggia e opportuna perché garantisce al contempo il dignitoso isolamento in una certa area dalle restanti attività e dal resto della regione e la possibilità, ove necessario, di un intervento intensivo e rianimatorio qualificato.

Banner

Speriamo che la realizzazione di questa scelta, che pare già avviata dal Commissario Zuccatelli, stronchi definitivamente ogni scellerato tentativo di mantenere o far rinascere i piccoli ospedali che, come tali, sono inutili e dannosi ma che nei giorni scorsi sono stati proposti pervicacemente come possibili protagonisti di questa difficile fase.

Banner

Non è il momento delle polemiche ma proprio per questo approfittiamo della crisi per andare avanti verso un territorio finalmente popolato da avanzate e qualificate attività specialistiche sul piano diagnostico e quando possibile su quello terapeutico, vicino ai cittadini e senza trafile burocratiche (prescrizioni, prenotazioni, ticket).

Banner

Gli ospedali devono essere luoghi di grande qualità per la grande patologia e per le emergenze come quella che stiamo vivendo e devono caratterizzarsi per la qualificazione polispecialistica e per la grande capacità di accoglienza e dunque devono essere grandi e pochi.

In Calabria eventi come quelli che si sono determinati in Lombardia- continua il Pd- sarebbero stati devastanti ancora due settimane fa: ci auguriamo che il tempo in più che abbiamo avuto per prepararci e forse il contenimento dell’infezione ci preservino dal disastro ma dobbiamo aver chiaro che sta accadendo anche perché non accada mai più.

La salute dei cittadini non può essere mercato di scambio per elettoralismi di paese.

Ce la faremo!"

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner