Corsi: "Non farò sconti a nessuno, in particolare ad Abramo". Indice puntato sulla rotazione dei dirigenti

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Corsi: "Non farò sconti a nessuno, in particolare ad Abramo". Indice puntato sulla rotazione dei dirigenti

Il discorso di Jonny Corsi appena rientrato nel Consiglio comunale di Catanzaro

  11 gennaio 2021 15:02

Jonny Corsi è rientrato in Consiglio comunale. Corsi, subentrato al posto di Brutto, è una vecchia conoscenza di Palazzo De Nobili, ha annunciato l'allontanamento dal centrodestra e contestualmente la vicinanza all'associazione I Quartieri e al consigliere regionale Francesco Pitaro, ribadendo più volte che "non farò  sconti a nessuno, in particolare al sindaco Abramo". Corsi ha anche detto: "Non sono mai stato iscritto a logge massoniche, spero che gli altri possano alzarsi in aula e dire lo stesso". Poi ha anche puntato l'indice contro il segretario comunale Vincenzina Sica, che è anche Responsabile dell'Anticorruzione, sostenendo che non è stato effettuata "la rotazione dei dirigenti. Presenterò nelle prossime settimane esposti all'Anac e alla Procura".

Di seguito il testo completo dell'intervento. 

Banner

Saluto il Sindaco e saluto i consiglieri comunali. Rieccomi qua. Mi sia permesso, innanzitutto, volgere un pensiero a chi ha lasciato lo scranno permettendomi di subentrare oggi al suo posto per questi pochi mesi rimasti di fine Legislatura.

Non conosco le cause dell’abbandono, ma sento di esprimere a chi mi ha preceduto vicinanza umana: quando si decide di non
completare una missione già iniziata, significa che qualcosa non è andata per il verso giusto, qualche turbamento si è
verificato. Mi sia permesso, inoltre, volgere un pensiero di ringraziamento all’Associazione “I Quartieri” di Catanzaro, che da anni, in
solitudine, sta affrontando sfide a tutela della Legalità e della Trasparenza.

Banner

Rieccomi qua, dicevo. Torno in Consiglio Comunale, dove sono stato seduto per circa 17 anni, dopo una pausa di oltre tre anni.
E’ stata una pausa istituzionale, ma non politica, perché in questi tre anni ho continuato a lavorare, in silenzio e in mezzo
alla gente, nell’interesse della mia città, e nel farlo ho arricchito la mia conoscenza e la mia sensibilità.
Rieccomi qua, dunque: sono tornato a portare a Voi tutti gli occhi e lo sguardo dei cittadini catanzaresi, i loro sentimenti di smarrimento e di paura, le loro inquietudini quotidiane derivanti dal vivere in una città disastrata e ultima nelle classifiche che contano, le loro
sensazioni di disgusto nei confronti di comportamenti di alcuni politici degni del mondo della Suburra di romana memoria.
Ebbene si, sono tornato esclusivamente per questo: per Significarvi che oltre queste mura del Palazzo vive e pulsa una città diversa da
Voi, una città lontana da Voi, una città che non solo non Vi comprende, ma soprattutto ha rinunziato a comprenderVi, e che attende con
ansia che finisca questa agonia nella quale l’avete cacciata. Starò, quindi, lontano dalle vostre logiche di bottega, dalle vostre piccole faide, dalle vostre stucchevoli trame da basso impero, e starò seduto a guardarvi in silenzio e nel farlo
vi rammenterò che attraverso i miei occhi i cittadini vi guarderanno e vi giudicheranno.

Lontano dalle vostre logiche, dicevo, logiche perverse, ma sarò Vigile e pronto ad oppormi senza indugio di fronte a ciò che delibererete
contro la mia città. Si, oppormi con forza: starò nel posto che gli elettori mi hanno indicato alle elezioni, starò all’Opposizione. Sarà opposizione dura, ferma, netta. E sarà, voglio dirlo con estrema franchezza, opposizione anche contro quelli che hanno finto e fingono di farla, tranne poi trattare, nelle segrete di una stanza del Palazzo, un baratto o uno strapuntino. Per questa ragione, quindi, mi iscriverò al Gruppo Misto, lontano da compromessi e mediazioni. Ho iniziato un nuovo percorso politico,
ispirato alle posizioni del Consigliere regionale Francesco Pitaro, e ad esso intendo attenermi scrupolosamente nella convinzione
che presto, molto presto, riusciremo a cambiare in meglio la nostra città.
Vi conosco, vi conosco Tutti: so, quindi, che tenterete di spiegarmi, di educarmi alle vostre logiche, di inglobarmi, di strattonarmi, di
trascinarmi. Non lo fate: perdereste il vostro tempo, le vostre energie: Jonni Corsi ha iniziato un percorso Nuovo, Diverso dal Vostro, più autentico, e soprattutto Connesso con il mondo che sta al di là di queste finestre.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner