Dichiarazioni Augias. I "Calabresi Onesti": "Per coprire i fallimenti nazionali, si prova ancora una volta a strumentalizzare i calabresi"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Dichiarazioni Augias. I "Calabresi Onesti": "Per coprire i fallimenti nazionali, si prova ancora una volta a strumentalizzare i calabresi"
La cittadella regionale
  25 gennaio 2021 17:24

A seguito dell’ulteriore fango gettato sui calabresi, da parte di Corrado Augias - come più volte fatto anche da Nicola Morra – il Comitato “Calabresi Onesti” risponde in modo forte e coeso: per coprire i fallimenti nazionali, si prova ancora una volta di strumentalizzare i calabresi. Prima Morra ora Augias, non perdono mai occasione di infangare i calabresi, i quali, onesti e lavoratori, sono indignati di questa continua diffamazione. Questi poco autorevoli intellettuali dovrebbero sapere che in Calabria ci sono le mele marcie
come nel resto del mondo, ma se si ha la capacità, oltre che il potere, si individuano quelle realmente marcie e non si distruggono tutte le mele buone.

Potere istituzionale e potere mediatico vengono utilizzati solo per screditare i tanti calabresi onesti, con parole assurde e indecifrabili. Noi vorremmo che le risorse pubbliche venissero impegnate a sostenere e valorizzare le tante positività presenti in Calabria e colpire i veri delinquenti, spesso ignorati e lasciati gestire ai poveri cittadini, sulle cui denunce nessuna indagine viene avviata, al contrario, vengono tutte archiviate. Quando avevamo Pitagora, il resto del mondo era barbaro. La civiltà è partita dalla Calabria, altri sono senza speranza.

Banner

Caro Augias, nessuno si deve permettere di infamare un popolo onesto, neanche un parlamentare come il genovese Morra (votato dai calabrese), si può permettere. Ricordiamo quando il Consiglio regionale della Calabria applaudiva alle parole dell’Ex Presidente del Consiglio che asseriva testualmente di “aver riconosciuto sia la buona fede della Magistratura sia il totale disprezzo verso la criminalità organizzata, sostenendo che è proprio essa la maggiore causa di arretratezza della Calabria”. Come può il Presidente della Commissione Antimafia non applaudire ad una dichiarazione contro la criminalità organizzata.

Banner

Morra dovrebbe essere il primo a sostenere tali dichiarazioni e non a strumentalizzarle a proprio piacimento, per finalità elettorali. Tutti questi teoremi ossessivi e costanti da parte di politici e di giornalisti contro i tanti calabresi operosi, nasce sicuramente da un loro profondo fallimento, sia come politici che come giornalisti. Comitato “Calabresi Onesti”.

Banner

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner