Droga nel soveratese: in due restano ai domiciliari

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Droga nel soveratese: in due restano ai domiciliari
Il Tribunale di Catanzaro
  22 luglio 2019 11:11

di EDOARDO CORASANITI

Questa volta il Tribunale della Libertà dice di no. Sono state rigettate le cinque richieste di rideterminazione delle misure cautelari degli indagati dell'operazione della Dda denominata "Last Generation", che ha portato alla luce un presunto giro imponente di spaccio di sostanze stupefacenti nel soveratese (LEGGI QUI). 
Restano ai domiciliari, dunque, Antonio Bressi, Ozan Kanat e Gianluca Meliti.
Confermata l'obbligo di dimora per Annalisa Tortorelli e Orlando Giacomo Screnci.
Il collegio degli avvocati è composto da Vincenzo Cicino, Salvatore Staiano, Vincenzo Nesci, Sergio Callipari, Gianluca Merante e Alessandro Guerriero.
Per ora è solo Adriano Larry Rizzo (difeso dall'avvocato Gregorio Viscomi) ad aver ottenuto l'annullamento dell'ordinanza della misura: una settimama fa, infatti, il Tribunale ha ordinato la scarcerazione e rimesso in libertà del 28 enne di Soverato (LEGGI QUI ).

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner