EMotions Mapping: a Soverato parte un progetto europeo sull’Intelligenza Emotiva e sull’alfabetizzazione ai Media e all’Informazione

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images EMotions Mapping: a Soverato parte un progetto europeo sull’Intelligenza Emotiva e sull’alfabetizzazione ai Media e all’Informazione

  16 dicembre 2020 23:01

La collaborazione tra l'Istituto Maria Ausiliatrice e l’Associazione JUMP-Gioventù in riSalto di Soverato raggiunge un altro importante traguardo nell'ambito dell’internazionalizzazione attraverso la co-progettazione europea. Dopo il progetto “Social Media in Formal Education”, sviluppato tra il 2016 e il 2018, da Dicembre prende il via “eMotions Mapping”, finanziato sempre dal Programma Erasmus Plus. Un altro partenariato strategico tra scuole e associazioni che operano nel settore dell'Istruzione e della Formazione in Europa, partito, per ora, in modalità virtuale, con un coinvolgente “logo contest” e diversi incontri online tra docenti e studenti che stanno iniziando a conoscersi comunicando sia in Inglese che in Spagnolo.    

Il progetto, ideato grazie al confronto tra educatori di diversi Paesi, si concentra sulla capacità di gestione delle emozioni da parte dei giovani e sul necessario lavoro di alfabetizzazione all'uso dei media e alla produzione di informazione che oggi sovrasta e influenza le nostre vite. Il ruolo degli educatori scolastici, ma anche delle famiglie, diventa quindi, fondamentale. 

Banner

L'aspetto di “eMotions Mapping” che più rappresenta una grande opportunità per docenti e studenti è la mobilità, ovvero gli scambi scolastici che si realizzeranno quando sarà finalmente possibile tornare a viaggiare. Stiamo tutti aspettando quel grande momento!

Banner

Per l'IFMA di Soverato ci saranno ben 5 meravigliosi viaggi presso scuole prestigiose: in Romania, in Turchia, in Portogallo, in Lituania e in Spagna. Nel 2022 l’Istituto ospiterà i colleghi dai 5 Paesi; per ogni scambio, viaggeranno 25 persone (5 a Paese) tra docenti e studenti per un totale quindi di 150 nei due anni di progetto. 

Banner

Inizia così una nuova avventura da Soverato all'Europa, grazie all'amicizia e alla sinergia tra l'Istituto e JUMP che si sono unite dal 2012, portando avanti diversi tipi di progettualità, per permettere a docenti e studenti di formarsi all'estero riportando in classe innovazione, nuove competenze e una più ampia visione del mondo. Allo stesso tempo, negli ultimi 5 anni la consolidata collaborazione ha attratto, proprio qui in Calabria, colleghi di altre nazionalità per potenziare competenze utili alla crescita professionale di tutti, in particolar modo, quelle linguistiche, sociali e culturali.

L'Istituto Maria Ausiliatrice di Soverato, come sempre scende in campo e mette a disposizione un team di educatori giovani, competenti e plurilingue che, insieme agli esperti esterni dell’associazione JUMP, Pietro Curatola ed Erika Gerardini, formatori in ambito Erasmus, da anni per docenti di tutt’Europa, vivrà questa nuova avventura con l'entusiasmo e la positività di cui le giovani generazioni hanno bisogno. Tra tante "bad" e fake news, ecco a voi una nuova e bellissima good news dalla Calabria!

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner