Festival Corti a Cosenza. Camilla Filippi e il libro: "La sorella sbagliata"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Festival Corti a Cosenza. Camilla Filippi e il libro: "La sorella sbagliata"

  25 giugno 2021 10:33

Camilla Filippi ha emozionato la platea del festival Corti Cosenza, giunto alla sua settima edizione e organizzato da Teatro in note con la direzione artistica di Vera Segreti.

L’attrice, all’interno del Chiostro di San Domenico, ha parlato del suo primo libro “La Sorella sbagliata”, un libro molto intimo in cui Camilla Filippi racconta della storia di Luciana e della sorella disabile Giovanna. Una storia che si svolge nel 1978 con il rapimento di Aldo Moro sullo sfondo a dettare i tempi narrativi della storia principale.

Banner

Camilla Filippi ha dialogato con Vera Segreti e con il pubblico in sala parlando della sua emozionante esperienza da scrittrice. Non si è risparmiata, poi, quando sono stati i lettori a porle domande.

Banner

«Un bellissimo incontro quello con Camilla Filippi – dice Vera Segreti – ci ha mostrato quanto sia non solo una grande attrice ma anche una scrittrice molto sensibile oltre che molto brava. Siamo onorati di averla avuta ospite con noi a Corti Cosenza».

Banner

Intanto il festival prosegue e si dirige verso i suoi ultimi due appuntamenti. Sabato 26 giugno ci sarà “Storie”, l’incontro con l’attore Francesco Maccarinelli, alle 20 al Chiostro di San Domenico.

Ultimo appuntamento con lo psicologo e psicoterapeuta Pier Pietro Brunelli mercoledì 30 giugno, sempre al Chiostro di San Domenico, a partire dalle 18 che parlerà di “Relazioni distruttive e mondo giovanile in tempo di Covid”. Riflessioni sul libro “L’alba che cura. Per una psicoterapia della sofferenza amorosa”. Dialogherà con l’autore Gaetano Marchese.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner