Girifalco. Approvate le linee programmatiche della giunta Cristofaro. No di Viviamo e Nuova Era (VIDEO)

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Girifalco. Approvate le linee programmatiche della giunta Cristofaro. No di Viviamo e Nuova Era (VIDEO)
Il consiglio comunale di Girifalco

Tasse e bilancio sempre al centro dello scontro politico.

  18 dicembre 2020 18:20

di MASSIMO PINNA

La giunta Cristofaro ha presentato le linee guida programmatiche. Tra continuità con la vecchia amministrazione e le novità del nuovo mandato per il 2020-2025. Il sindaco Pietrantonio Cristofaro, il vicesindaco Alessia Burdino, gli assessori Salvatore Panduri, Elisa Sestito e Domenico Giampà, hanno presentato i loro progetti di mandato assessorile. Ma anche i consiglieri di maggioranza, Delia Ielapi, Vincenzo Olivadese, per le rispettive deleghe.

Banner

GUARDA IL VIDEO

Fase pandemica, permettendo, naturalmente. Mentre è stato assente per motivi di lavoro il capogruppo di maggioranza Girolamo Tucci. Ha tirato le conclusioni, il sindaco. “Le linee programmatiche che vogliamo proporre per il mandato 2020-2025 sono un viaggio tra priorità e prospettive – ha detto - la nostra comunità ha, infatti, bisogno di viaggiare su una doppia traiettoria, quella dell’ordinaria amministrazione pensata per sopperire alle esigenze quotidiane dei suoi componenti, e quella della straordinaria amministrazione, pensata, invece, per dare un respiro più ampio ad una programmazione politico ed amministrativa incentrata sui temi dello sviluppo e della crescita del territorio. Per questo motivo – ha aggiunto - le parole chiave di queste linee programmatiche saranno due: priorità e prospettiva”.

Banner

LEGGI https://lanuovacalabria.it/media/documenti/LINEE_PROGRAMMATICHE_PER_CONSIGLIO_COMUNALE.pdf

Insomma, “l’Amministrazione Comunale intende coltivare e ridare slancio alla vocazione naturale del nostro territorio – ha sottolineato - Girifalco sarà, nuovamente, il punto di riferimento della sanità regionale e della psichiatria. Ma manterrà e potenzierà, al contempo, la sua vocazione culturale, turistica ed ambientale incentrata sul patrimonio scolastico, associativo, territoriale e sociale, da sempre, fiore all’occhiello – ha concluso - del nostro territorio”.

Il sindaco ha comunicato, poi che, una pala del parco eolico, dovrà essere rimossa. Una vicenda che dal 2010 è finita nei giorni scorsi con la decisione del Consiglio di Stato. Nella minoranza, per motivi di lavoro, assente il consigliere di Viviamo Girifalco, Mario Deonofrio.

La minoranza ha votato no. Sulle linee di mandato, si è accesa la discussione. Arrivando il sindaco, in un paio di occasioni, a battere i pugni sul tavolo. In particolare, lo scontro si è accesa, prima tra i consiglieri Carolina Scicchitano e Elisabetta Ferraina e il vicesindaco Burdino, poi tra il consigliere Teresa Signorello e il sindaco. Progetti vecchi, nuove intenzioni, tasse e ambiente, al centro dello scambio verbale. E naturalmente, i bandi Covid per gli aiuti a cittadini ed imprese. La calma è poi tornata, prima degli scambi augurali, sul piano delle partecipazioni del comune detenute in altri soggetti istituzionali, pratica approvata all’unanimità.

Il consiglio ha preso atto della nuova convezione per l’ufficio di segreteria comunale con Taverna e Pentone, e dato il benvenuto alla dottoressa Elisa Tocci.

Segreteria che con le nuove norme, durerà in carica quanto il sindaco. E che avrà, per legge, un adeguamento di stipendio.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner