Graziano: "Siamo per un patto e un candidato civico. Oliverio? Deve saper leggere la sua rottura con l'opinione pubblica"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Graziano: "Siamo per un patto e un candidato civico. Oliverio? Deve saper leggere la sua rottura con l'opinione pubblica"

  10 ottobre 2019 19:23

Un candidato civico, Oliverio prenda atto della "rottura" con l’opinione pubblica regionale, “noi lavoriamo per non fare vincere la destra”. Sono la sintesi delle dichiarazioni rilasciate del commissario del Pd calabrese Stefano Graziano prima di un incontro politico a Catanzaro. «Lavoriamo nella direzione del cambiamento e dell’unità. Noi andiamo nella direzione di un patto civico, il candidato deve essere civico. Si lavora in quella direzione e non si torna indietro. C’è bisogno di un cambio politico». A chi gli chiedeva delle accuse di Oliverio di aver violato lo Statuto, il commissario ha risposto: «Io sono rispettoso dello Statuto. Le primarie sono un’opzione, non un obbligo: sono due cose diverse. C’è un cambio di fase: non è una questione statutaria. Non facciamo i notai, facciamo politica. Stiamo facendo un’azione politica chiara». Poi arriva la prima stilettata alla fronda di Oliverio. «Chi vuole rompere il partito è il migliore alleato della destra. Il mio obiettivo è di non far tornare la destra al governo della Regione. I nomi del candidato civico? Non ne faccio, stiamo lavorando. È il tema più delicato. Siamo alla ricerca di una sintesi per vincere».

Sulle migliaia di firme consegnate oggi a Roma a Zingaretti dai sostenitori dell’attuale governatore, Graziano replica: «Io rispetto tutto, ma non leggere che c’è un cambio completo di fase politica. E non leggere che oggi c’è una rottura tra quello che è il governo regionale e l’opinione pubblica diffusa in Calabria è come essere l’ultimo giapponese nella foresta dopo la guerra del Vietnam. Vediamo cosa succede nel centrodestra non mi pare ci sia tutta questa unità. Se vogliamo bene alla Calabria – chiosa- dobbiamo dare una svolta».

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner