I due volti nuovi dell’Us Catanzaro hanno il nome di Urso e Mangni

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images I due volti nuovi dell’Us Catanzaro hanno il nome di Urso e  Mangni
Francesco Urso e a Doudou Mangni
  12 luglio 2019 16:02

di ANTONIO ARGENTIERI PIUMA  

Francesco Urso e Doudou Magni. Ecco i due volti nuovi dell’Us Catanzaro presentati oggi  presso la sala stampa della sede del sodalizio giallorosso. Urso è un centrocampista poliedrico che si definisce “capace di giocare sia in fase difensiva che in fase di costruzione, anche come mezz’ala. “Adattabile a secondo delle circostanze del Mr Auteri con cui ho già lavorato a Matera e conosco molto bene”.

Banner

Reduce da una promozione in serie B con la Virtus Entella dove ha collezionato poche presenze, ora si gioca le sue chances a Catanzaro alla ricerca di una continuità e di obiettivi seri. E’ apparso molto motivato davanti ai giornalisti il giocatore nato a Fano, 25 anni fa, e ora in forza al Catanzaro dove “ho accettato di venire volentieri anche per il gioco del Mr e per il progetto ambizioso. Penso di essere un giocatore forte mentalmente e sono pronto ad affrontare questa nuova sfida sul campo. Nel gruppo conosco Casoli e Figliomeni ma entro in punta di piedi in questo spogliatoio”. Poi ricorda il suo esordio in serie A col Cesena “che fu una sorta di regalo ma che comunque mi ha segnato. Resto dell’avviso che i risultati li fa solo un gruppo coeso”.

Banner

Altra tipologia di giocatore molto più offensivo è Magni l’anno scorso a Monopoli (ma di proprietà dell’Atalanta) dove ha segnato 12 gol e ha dimostrato di saper svariare su fronte d’attacco. “Sono una seconda punta – confessa ai microfoni il ventiseienne della Costa d’Avorio – e a Monopoli con l’attacco a due potevo svariare come volevo. Il Mr qui gioca con tre attaccanti ma sono pronto ad adattarmi alle caratteristiche del suo modulo, il 3-4-3. A me piacciono molto le ripartenze e qui si lavora in questa direzione”. Intanto la truppa guidata da Auteri si prepara in vista della partenza per Moccone a Camigliatello silano dove avrà inizio il ritiro precampionato. Il Catanzaro intanto prende forma sotto l’attenta mano del Ds Lo Giudice e del Mr Aueri per il secondo anno consecutivo insieme che (come lo stesso Patron ha riferito di recente) lavorano in piena armonia con l’obiettivo di rinforzare una rosa già competitiva. Quindi, un occhio al ritiro e uno al mercato che resta vivo e ancora tutto da sondare. Tanti i nomi che vengono fuori, tanta l’attesa di una piazza che ora chiede al presidente uno sforzo ulteriore per far decollare una squadra che ha già disputato un ottimo campionato ma che ora vuole la promozione.

Banner

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner