Il Comune di Caraffa implementa le politiche sociali con un apposito sportello di assistenza

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Il Comune di Caraffa implementa le politiche sociali con un apposito sportello di assistenza
Serena Notaro, Comune di Caraffa
  25 novembre 2023 16:39

In occasione del 25 Novembre, giornata internazionale contro la violenza sulle donne, l’amministrazione comunale di Caraffa ha attivato due importanti servizi per la tutela dei diritti. "Sono soddisfatta nell’ambito delle politiche sociali dei risultati raggiunti, l’aver istituito il segretariato sociale e la convenzione con la Fondazione Città solidale onlus, due realtà che aprono all’inclusione sociale e al sostegno delle fasce più deboli e fragili, migliora le situazioni di bisogno e di difficoltà che la persona umana incontra nel corso della propria vita", ha dichiarato la presidente del consiglio comunale, Serena Notaro, con delega a Istruzione, Cultura e Politiche Sociali.

"Sono molto orgogliosa, oltremodo, delle iniziative intraprese perché è evidente il lavoro degli uffici in totale sinergia e armonia con i soggetti del Terzo Settore coinvolti: un bellissimo ed efficiente lavoro di squadra. Progetti che seguono i bisogni e le necessità del territorio, servizi rivolti a tutti i cittadini e che favoriscono tutte le iniziative di inclusione sociale e pubblica utilità", ha detto. 

Banner

Presso il Comune di Caraffa di Catanzaro, lo sportello di segreteriato sociale uno spazio di ascolto, informazione e orientamento, un servizio rivolto a tutti i cittadini e costituito dall’assistente sociale di ruolo, da un’equipe specializzata formata da uno psicologo, un mediatore linguistico ed educatore, indirizzato dall’ambito territoriale di Catanzaro con il quale è stata stipulata una convenzione.

Banner

I servizi offerti sono: accoglienza, orientamento, informazione e consulenza. "Importante e ulteriore passo per le politiche sociali è la stipula della convenzione per l’affidamento della gestione di servizi sociali ad organismo del terzo settore con la Fondazione Città Solidale Onlus e la presenza di un’altra assistente sociale", ha spiegato Notaro. Tra i servizi previsti anche la mediazione familiare, gli interventi di supporto, sostegno e orientamento alla persona e alle famiglie. Ma anche la cura dei rapporti con le autorità giudiziarie per i casi relativi a problematiche sociali, la realizzazione e il collegamento alle rete territoriali e informali, la presa in carico dei servizi sociali e le visite domiciliari.

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner