Il corsivo. Centrosinistra e centrodestra e il "pensiero" suicida. E la Calabria preoccupata per il futuro

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Il corsivo. Centrosinistra e centrodestra e il "pensiero" suicida. E la Calabria preoccupata per il futuro

  18 luglio 2021 15:43

di ENZO COSENTINO

“Italia viva” esce dalla corsa per la presidenza della Regione Calabria. Il candidato, Ernesto Magorno, senatore nel momento di dare l’annuncio ha voluto- e ottenuto- al suo fianco, nella conferenza stampa la presenza di Ettore Rosato, presidente del movimento. In effetti le chance per arrivare sul podio erano più che ridotte al lumicino e questo sia Magorno che tutto il movimento lo avevano messo in preventivo.  Quanto alla scelta in quale coalizione confluire e con quali eventuali modalità d’ingaggio”- hanno lasciato intendere sia Rosato sia Magorno- sono da verificare gli sviluppi del quadro politico. Quello del centrosinistra in particolare e nei confronti del quale i due esponenti di “Italia Viva” hanno lanciato critiche anche pesanti.

Banner

Come ad esempio che lo schieramento parteciperebbe alla competizione elettorale calabrese per gli undici posti riservati a chi perde. Se questo dovesse veramente essere l’unico obiettivo che interessa il centrosinistra allora è un dato reale che il centrosinistra in Calabria  –se non si rigenera in tempo- è al “getto della spugna”. Quadro deludente nonostante la candidatura definita “civica” ma sempre con il retrogusto politico piuttosto… amaro. E in conferenza stampa Rosato e Magorno non hanno fatto grandi complimenti alla candidata da questo punto di merito, fermo restando gli attestati di stima per i meriti professionali della Bruni.

Banner

Scricchiola anche la compattezza del centrodestra. Che futuro si delinea per la Calabria se così sono e tali resteranno le situazioni? Incerto con tante ombre e con un rischio da evitare cioè quello di una classe dirigente politica incapace di gestire oculatamente e produttivamente per le comunità calabresi quella massa di euro che sarà destinata alla nostra Regione. Ora la fase di campagna elettorale più delicata: le liste!  Che Dio ce la mandi buona!

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner