Il corsivo giallorosso. A Palermo per il Catanzaro miracolo Di (San) Gennaro. Meritato!

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Il corsivo giallorosso. A Palermo per il Catanzaro miracolo Di (San) Gennaro. Meritato!
Gli abbracci di fine gara dopo la vittoria di Palermo
  21 febbraio 2021 15:48

di ENZO COSENTINO

Il portiere del Catanzaro è Di Gennaro. Dopo il miracolo fatto a Palermo chiamiamolo San… Gennaro. Quando si è visto dinanzi a se Saraniti ha desto, con un colpo di reni spaventoso, avrà esclamato: “vade retro…satana”. E dalla panchina giallorossa son partiti applausi e urla di gioia. Tanto per rompere il silenzio che era sceso sul “Barbera”. “Quaterna esterna”, obiettivo centrato.

Banner

Ed ora aspettiamoci un prezioso “ambo” da giocare sulla ruota di Catanzaro dopo i due confronti con Ternana e Avellino. Non sono affatto “spaventapasseri” ma neppure “spaventa aquile. Il Catanzaro ha ritrovato la sua corsa. Un buon lavoro, quindi, quello di Calabro dopo la scoppola casalinga subita con la Casertana. Acqua passata! E che spettacolo la riunione giallorossa in mezzo al campo a fine gara, con baci e abbracci senza mascherine.  E Ciccio Corapi, il capitano è sempre un artista quando pennella le sue punizioni. Una anche a Palermo e Martinelli ha “commesso” un provvidenziale colpo di testa da esplosione di gioia per i suoi compagni e per una miriade di inguaribili fans giallorossi al seguito, al lunga distanza, s’intende, pronti ad addentare un ricco piatto di pasta al forno domenicale sulle loro tavole. Aggiunto al gol altrettanto bello di Verna- complimenti!- che aveva spianato la vittoria .

Banner

Un sogno che però sembrava essere infranto dal gol immediato di replica. Pensate da un giocatore siciliano che si chiama Floriano: come il nome di battesimo del presidentissimo del Catanzaro. Due gol che valgono tre punti e rimettono le ali vere alle aquile giallorosse. Per volare verso lassù da dove si può toccare il cielo. Come cantavano Nilla Pizza e Claudio Villa (vola colomba bianca vola) i tifosi di casa nostra potranno riprendere a cantare: "vola aquila giallorossa, vola”.

Banner

LEGGI QUI LA CRONACA DELLA PARTITA

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner