Il plauso di Siclari alla "Squadra Stato" per rendere i territori più sicuri

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Il plauso di Siclari alla "Squadra Stato" per rendere i territori più sicuri
Marco Siclari
  03 agosto 2019 15:30

CATANZARO- "Da calabrese prima e da senatore della Repubblica poi non posso che esprimere il mio più sentito grazie alla Squadra Stato, che sta dimostrando un incessante lavoro per consentire che i nostri territori calabresi siano più sicuri e rimangano tali. L'azione sinergica delle Procure, delle Prefetture, delle Questure e di tutte le Forze dell'Ordine è la base imprescindibile per il riscatto e lo sviluppo del Sud e della Calabria". Lo afferma, in una nota, il senatore di Forza Italia Marco Siclari.

"Il malaffare, a causa di una politica debole ed incapace - prosegue Siclari - ha impedito negli ultimi quarant'anni ai nostri territori meridionali di agganciare il treno della crescita e dello sviluppo, come impietosamente conferma il recentissimo rapporto Svimez. Ed, infatti, chi delinque ha interesse, a mantenere la propria rendita di posizione, che non si produca reale sviluppo e che le masse di cittadini siano soggiogate in condizioni di miseria e di povertà. Non a caso il dott. Gratteri ed il dott. Bombardieri non hanno mai mancato in ogni occasione pubblica di esternare la propria convinzione, che condivido, che la 'ndrangheta e tutte le forma di delinquenza organizzata e di malaffare si possano sconfiggere solo con la cultura, con il lavoro, non bastando più la semplice onestà: la società civile deve contribuire alla lotta all'illegalità non adagiandosi su nessuna forma di sopruso, di inciviltà e di connivenza con chi ha sempre pregiudicato e continua a voler ipotecare il futuro dei nostri figli, dei nostri nipoti della nostra Calabria".

Banner

"Sono anni, soprattutto negli ultimi mesi - sostiene ancora Siclari - che assistiamo con grande frequenza alle azioni di contrasto importante alla 'ndrangheta, questo dimostra quanto sostengo nei miei interventi in Senato che: 'lo Stato è più forte della 'ndrangheta e la Calabria adesso è pronta a presentarsi ed accogliere i grandi investitori italiani ed esteri che sono interessati a realizzare al Sud grandi progetti per il turismo, per il settore agroalimentare ecc. utilizzando il nostro potenziale. Incoraggiando i grandi investimenti si può creare occupazione e togliere linfa alla criminalità organizzata'". Nella nota Siclari "esprime un plauso anche al sindaco di Locri, Giovanni Calabrese che 'ha dimostrato - dice - denunciando il malaffare imperante presso il cimitero della sua città, che la strada dell'opposizione e della resistenza civile alla delinquenza sia l'unica forma di lotta che ci porterà alla vittoria: lo ha fatto da primo cittadino e quindi dando l'esempio e lo ha fatto da politico, dimostrando che la politica non per forza debba essere marcia ma esiste e può esistere la buona politica non compromessa. Il compianto Giovanni Falcone soleva dire che la mafia, come tutti i fatti umani ha avuto un inizio ed avrà una fine, il che vuol dire che sta a noi tutti, con le nostre azioni, accelerare o rallentare la fine delle mafie e dell'illegalità".

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner