Il sindaco di Sellia, Zicchinella, smentisce Longo: "Il personale sanitario in Calabria ha dato una adesione altissima al vaccino"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Il sindaco di Sellia, Zicchinella, smentisce Longo: "Il personale sanitario in Calabria ha dato una adesione altissima al vaccino"
Davide Zicchinella, sindaco di Sellia

Per il sindaco "bisogna cambiare passo. Mettere in piedi una squadra forte e competente. Coinvolgere medici e pediatri di famiglia come vaccinatori"

  06 gennaio 2021 10:36

di DAVIDE ZICCHINELLA*

L'intervista rilasciata ieri su Radio Capital dal Commissario della Sanità calabrese Prefetto Guido Longo mi ha destato molta preoccupazione e forte rammarico. Asserire che la bassa percentuale di vaccinati in Calabria sia da addebitare alla scarsa adesione  del personale sanitario, il primo ad essere vaccinato, in questa frase, è falso e anche dannoso. Il personale sanitario in Calabria ha dato una adesione altissima.  Superiore al 95 % come era giusto che fosse.  

Banner

La lentezza nella somministrazione dei vaccini è piuttosto dovuta ad una cattiva organizzazione.  Il prefetto è pesona seria e stimata. Io stesso ho salutato la sua nomina come garanzia di legalità e pulizia in uno dei settori pubblici più volte depredato ed utilizzato per clientelismi e fortune elettorali.  Ma non basta. Bisogna cambiare passo. Mettere in piedi una squadra forte e competente. Coinvolgere medici e pediatri di famiglia come vaccinatori. Abbiamo la giusta esperienza e non pretendiamo emolumenti. E poi sentire i sindaci, sentinelle sul territorio dove l'epidemia sta dilagando. Basta approssimazione serve ora uno sforzo di competenza e conoscenza insieme alla legalità. Lo dico da medico e sindaco. Con lo spirito di collaborazione che serve ma con la giusta durezza imposta dal tragico momento.  #Unitiperdaresaluteaicalabresi

Banner

*sindaco di Sellia

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner