"La congiura del Fidion", Mariarosaria Varano narra l'eterna lotta tra Bene e Male nel suo quarto romanzo

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images "La congiura del Fidion", Mariarosaria Varano narra l'eterna lotta tra Bene e Male nel suo quarto romanzo

  09 dicembre 2020 08:13

di CLAUDIA FISCILETTI

“La Magia è il nostro Arcano.
L’Arte Occulta comandiamo.
Il potere dei Quattro Elementi custodiamo”.
Sono queste le parole con cui Mariarosaria Varano, avvocato, nata a Napoli ma trasferitasi a Catanzaro da quando era piccola, ci introduce nel mondo fantastico di Archethelos, il regno magico in cui si snodano le vicende del suo quarto romanzo, dal titolo “La Congiura del Fidion”, e che già fanno capire quale sarà l'atmosfera in cui ci s'immergerà durante la lettura, fatta di nomi fantasiosi, curiosi, da scoprire, e che hanno come sfondo l'eterna lotta tra Bene e Male.

Banner


Mariarosaria Varano

Banner

Il romanzo, che sarà disponibile nelle librerie nel mese di giugno, ma è già disponibile in preordine sul sito della casa editrice BookaBook, la prima in Italia che pubblica i libri attraverso il crowdfunding, si articola in una serie di step. Per prima cosa la redazione opera una selezione qualitativa sui testi. Chi la supera lancia una campagna di crowdfunding con lo scopo di creare una comunità intorno al libro prima che sia pubblicato e di dare l’ultima parola ai lettori. I libri che raggiungono il goal attraversano le fasi di lavorazione editoriale e vengono pubblicati. Il lettore, dunque, è protagonista preordinando una copia.

Banner

Con "La congiura del Fidion" la realtà si mescola alla fantasia. Attraverso le descrizioni minuziose si riesce a dipingere davanti a sè ogni luogo e ogni personaggio, come se fossero reali e non semplice frutto della fantasia dell'autrice. "Per quanto concerne i protagonisti che popolano Archethelos, il Regno Magico, alcuni sono solo il frutto della mia immaginazione, altri sono nati sulla scorta di un ricordo, altri ancora hanno pregi e difetti delle persone che mi circondano, in tutti c'è un po' di me", ha spiegato Mariarosaria Varano, riguardo al processo creativo che ha portato alla nascita del romanzo.

E proprio il processo creativo ha inizio molti anni fa, come affermato dalla stessa autrice: "La congiura del Fidion, è stato a lungo il “mio incompiuto”. L’ho letto, rivisto e riscritto fino a che non è diventato la mia versione preferita. Fino a che, quella storia che mi ha tormentato per anni, non è sbocciata nella sua forma migliore. Nella mia mente è il libro che avrei sempre voluto leggere, perché mescola i generi che più amo, quei generi che ti rapiscono e ti riempiono la mente di domande a cui non vedi l’ora di dare una risposta".

"La congiura del Fidion" è una lettura avvincente, non banale, impregnata di un senso di epicità che fa tenere il fiato sospeso sino alle ultime pagine del racconto.

Sinossi: È notte. Dodici rintocchi di campane, 24 Giugno. Qualcuno, un’Ombra dal ghigno malefico, riporta in vita la Congrega dei Serpenti. Nello stesso istante i genitori dell’erede vengono assassinati dall’Imago Mortis. Qualcosa di grave sta accadendo ad Archethelos, il Regno Magico. Lord Bartolomeus, tutore dell’erede, ascolta la voce del Fato, tornata a cantare nell’antica lingua lunica, e teme il peggio, ma ad Astrea, il Sinodo dei Saggi non sospetta nulla. Qualcuno vuole liberare dalla sua prigione Arcadia la Signora delle Tenebre. Tra antichi incantesimi creduti oramai perduti e fitti misteri da risolvere, Morgana, Elettra e David non si daranno per vinti fino a che non avranno scoperto la verità per impedire ciò che tutti temono: il ritorno di Arcadia. Le vicende che li vedranno coinvolti porteranno alla luce vecchi e dolorosi ricordi e metteranno a rischio la vita di molti. Chiunque scoprirà l’identità dell’erede pagherà con la vita.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner