La rinascita della Biblioteca dell'Accademia di Belle Arti

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images La rinascita della Biblioteca dell'Accademia di Belle Arti
In foto: Florindo Rubettino, Salvatore Bullotta, Giuseppe Soriero, Vittorio Politano
  10 luglio 2019 15:57

di CLAUDIA FISCILETTI

Rinasce la Biblioteca dell’ABA (Accademia di Belle Arti), che, riportata a nuova vita dopo anni di abbandono, conterrà volumi fruibili non solo dagli studenti ma anche da coloro che vogliono riscoprire il piacere della ricerca. La notizia è stata diffusa in occasione dell’incontro-dibattito Community Art Library. Biblioteche come bene comune e luoghi della ricerca.

Banner

Sono intervenuti il Presidente dell’Accademia, Giuseppe Soriero, e il Direttore, Vittorio Politano. E’ proprio quest’ultimo che sottolinea come ci sia stata la volontà di creare un legame tra gli studenti e il territorio, introducendo corsi che offrono una risposta per chiunque voglia intraprendere un percorso di ricerca artistica nella formazione post-secondaria.

L’incontro ha visto l’intervento di altre personalità esperte del settore, come Salvatore Bullotta, il Responsabile Amministrativo dell’Assessorato Istruzione e Attività Culturali della Regione Calabria, che ha spiegato come la Regione abbia programmato una serie di risorse da dedicare alle biblioteche e agli archivi, con l’obiettivo di poter garantire un servizio pubblico.

Banner

L’appuntamento rientra nell’ambito del progetto Collezioni Digitali, che prevede azioni per tutelare, conservare e rendere fruibile il patrimonio storico dei cataloghi e dei manifesti, quali fonti speciali per raccontare, insieme alla storia dell’Istituzione dalla sua fondazione nel 1972 a oggi, quella delle arti contemporanee al Sud e in particolare in Calabria.

L’iniziativa ha come obiettivo quello di creare una rete solidale tra le biblioteche della Calabria, che possano collaborare insieme, secondo gli intenti espressi dall’accordo programmatico della “Fabbrica della Creatività”, di cui l’Accademia è parte integrante insieme al Comune di Catanzaro. In particolare è stato creato un protocollo di intenti con il corso di laurea in Sociologia, con la Biblioteca di Area Umanistica “F.E. Fagiani” dell’Università della Calabria, con la Biblioteca comunale “F. De Nobili” e la Biblioteca Provinciale “Chimirri” di Catanzaro.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner