Lavoratori Lsu-Lpu Calabria. Magorno (Iv): "O si risolve la questione, o voterò no alla legge di bilancio"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Lavoratori Lsu-Lpu Calabria. Magorno (Iv): "O si risolve la questione, o voterò no alla legge di bilancio"
Il sindaco di Diamante, Ernesto Magono
  29 dicembre 2020 15:38

"Ritengo necessario un suo autorevole ed immediato intervento, attraverso l'adozione di un Decreto del Governo, riguardo alla problematica di oltre 4.500 lavoratori Lsu-Lpu che in da oltre 20 anni assicurano servizi essenziali in circa 400 Comuni calabresi".

E' quanto afferma il senatore di Italia Viva, Ernesto Magorno in una lettera indirizzata al presidente del Consiglio Giuseppe Conte in vista dell'approvazione della legge di Bilancio. Dopo avere ripercorso i passaggi salienti della vertenza che riguarda i lavoratori precari, il parlamentare di Iv sottolinea l'importanza un intervento risolutore sulla questione attraverso un Decreto del Governo che entro il 31 dicembre proroghi per 3 mesi i contratti a tempo determinato per i lavoratori calabresi ancora non stabilizzati".

Banner

"Lo chiedo nell'interesse dei lavoratori interessati e delle loro famiglie, e per i risvolti sociali drammatici che una mancata soluzione arrecherebbe. Non da ultimo, glielo scrivo da sindaco di un comune calabrese - aggiunge - per il grave venir meno del supporto oramai fondamentale che gli LSU - LPU, assicurano al quotidiano lavoro delle amministrazioni che già vivono drammaticamente il disagio dell'assenza di uomini e risorse".

"Ritenendo tale problematica di decisiva importanza, per le ragioni che Le ho esposto - sostiene ancora Magorno - in assenza di un riscontro positivo mio malgrado, ma in coerenza con il mio percorso politico rivolto sempre alla soluzione dei problemi della mia terra, sarò costretto a valutare di non votare la legge di Stabilità".

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner