Lavoro in nero e non retribuito, continua la ‘lotta’ di un lavoratore contro il Caf Cisl Catanzaro

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Lavoro in nero e non retribuito, continua la ‘lotta’ di un lavoratore contro il Caf Cisl Catanzaro
Il Tribunale di Catanzaro
  05 marzo 2022 12:21

Si arricchisce  di nuovi capitoli la vicenda giudiziaria nata dopo la denuncia per lavoro nero e non retribuito di un lavoratore contro il Caf Cisl di Catanzaro.

Dalle denunce del lavoratore, assistito dagli avvocati Giuseppe e Paolo Pitaro, sono nati due distinti procedimenti giudiziari davanti al giudice del lavoro di Catanzaro. Uno per licenziamento senza preavviso e dunque illegittimo, secondo il rito della legge Fornero, la n. 92 del 2012 per il quale ieri si è tenuta una udienza per l’escussione di un teste per il Caf Cisl rappresentato dall’avvocato Carmelo Cosentino.

Banner

L’altro, invece, in rito ordinario, dove il ricorrente denuncia la mancata retribuzione e il mancato inquadramento giuridici per diversi anni di lavoro. Ma di questo, se ne parlerà martedì 8 marzo, quando è prevista una nuova udienza dove verranno sentiti due testimoni, uno per parte.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner