L'intervista a Clemente Mastella (Noi di Centro): "Valorizzare i giovani attraverso un Piano Calabria"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images L'intervista a Clemente Mastella (Noi di Centro): "Valorizzare i giovani attraverso un Piano Calabria"
Clemente Mastella
  31 luglio 2022 22:31

di ENZO COSENTINO

“Noi di Centro”, il movimento dell’on. Clemente Mastella, in questa fase organizzativa della campagna elettorale per le prossime politiche, si sta impegnando con determinazione per dare un sostanziale contributo all’area di Centro anche in Calabria.  

Banner

“Non potrebbe essere diversamente- ci ha detto l’on. Mastella- nel corso di una utile conversazione telefonica- per un Movimento come il nostro che crede anzitutto nei valori della democrazia e che intende marcare la sua presenza in Calabria per valorizzare tutte le potenzialità che questa terra ha e chi sino ad oggi sono rimaste imprigionate nelle logiche del potere”.

Banner

Abbiamo ancora chiesto al leader del Movimento come fare.

Banner

“Mettere in cantiere un autentico “Piano Calabria” che risponda alla gente con i fatti. La Calabria con il suo Porto di Gioia Tauro può diventare la più grande ed internazionale porta del Mediterraneo che significa respiro a pieni polmoni per tutto il sistema economico , nazionale e regionale. Ma ogni intervento, e questo vale per tutti i settori produttivi, deve essere il risultato di una visione politica ampia, condivisa da forze che hanno un concetto alto della politica “purificata” da gelosie, da contorte posizioni di schieramento”.

“Noi di Centro” in Calabria sembra aver trovato un punto fermo di riferimento in Vincenzo Speziali che è già da tempo al lavoro per pianificare una campagna elettorale ricca di risorse umane e di idee progettuali. L’on Mastella si è detto soddisfatto del lavoro sin qui fatto da Speziali “che ha messo in campo un impianto organizzativo che non prescinde dal contributo di tante altre autorevoli personalità del mondo politico calabrese. E soprattutto di chi, con collaudata esperienza, ha aderito al nostro Movimento. Adesioni, tengo a precisare che non sono finalizzate ad ottenere candidature o altro tipo di ricompense. Per “Noi di Centro”, a tutta la sua squadra interessa  la fiducia dei calabresi. Sarà questa la molla che farà scattare oltre la nostra azione”.

Quanto alle possibili alleanze con altri soggetti politici Mastella è stato categorico:La nostra posizione è chiara e netta. Non abbiamo pregiudiziali ma i nostri eventuali compagni di viaggio in questa avventura elettorale importante devono essere convinti che oggi solo un Centro autonomo da destra e sinistra può essere una diga al dilagare di un politica miope”.

Stare  insieme ad altri complica un po’ la vita dei soggetti politici che stanno nella medesima area perché significa anche suddivisione dei vari collegi per le candidature. L’on. Mastella è immediato nella sua risposta: "Per quanto mi riguarda “Noi di Centro” non inseguiamo candidature, vogliamo prima di ogni cosa discussioni aperte, per arrivare ad una sintesi condivisa, sul programma. E l’impegno – come ho sempre chiesto  al Presidente regionale, l’amico Morcavallo, politico di lunga militanza democratica, al più giovane amico Vincenzo Speziali che conosco sin dai tempi in cui muoveva i suoi primi passi nella DC e che stimo, così coma a tutti i quadri di “Noi di Centro”- ad essere coerenti perché, la coerenza è la forza di chi ha veramente un sentire alto del fare politica e –mi si perdoni la immodestia- “Noi di Centro” lavoriamo con maggiore impegno in Calabria per dare nuove prospettive di lavoro ai giovani".

On. Mastella, il settore dell’Agricoltura, segnatamente la grande organizzazione della Coldiretti  sembra vi guardi con attenzione. Evidentemente stiamo seminando credibilità. Siamo aperti a tutte le realtà produttive in Calabria. Vogliamo aiutarli ad uscire dall’inferno in cui un sistema poco attento li ha relegati”.

On. Mastella verrà in Calabria? “Sicuramente. L’ottimo Speziali su questa eventualità mi sta facendo il pressing. Non posso deluderlo per ripagarlo del lavoro che Vincenzo sta facendo per il Movimento”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner