L'Iran attacca le basi USA in Iraq. Missili anche sulla base di Erbil, con soldati italiani

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images L'Iran attacca le basi USA in Iraq. Missili anche sulla base di Erbil, con soldati italiani
Missili Iran
  08 gennaio 2020 05:57

P.C.

La risposta drammatica dell'Iran all'uccisione, da parte degli americani, del generale Quasem Soleimani, non si è fatta attendere a lungo. Alcune ore fa - stando alle prime informazioni, intorno all'1:20 - l'Iran ha lanciato missili contro le basi americane in Iraq, colpendo anche la base di Erbil, che ospita parte del contingente dell'esercito italiano. L'attacco avrebbe riguardato poi la base di Al-Asad che ospita truppe statunitensi. Ancora non si hanno notizie specifiche relative ai danni causati dall'attacco e ad eventuali vittime o feriti. Rassicurazioni sembrerebbero arrivare relativamente ai militari italiani dispiegati in Iraq, che si sarebbero riparati in zone di sicurezza e nei bunker.

Banner

L'attacco sarebbe stato portato a termine alla stessa ora in cui, a Baghdad, è stato ucciso Soleimani. Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, avrebbe già rilasciato un primo commento, dichiarando di essere in fase di monitoraggio della situazione e di verifica dei danni, rassicurando gli americani: "Abbiamo il più forte esercito del mondo" ha detto, annunciando poi il rilascio di una dichiarazione nelle prossime ore. 

Banner

Banner

L'attacco, avvenuto con missili di produzione iraniana "Fateh" e "Ghiam", è stato rivendicato proprio da Teheran. "Colpita la base aerea Usa Ain al-Asad in Iraq con decine di missili", ha annunciato la televisione di Stato iraniana. Notizie su caccia americani in volo nei pressi dello spazio aereo iracheno e di aerei iraniani che avrebbero già invaso il medesimo spazio aereo. Le notizie non sono ancora chiare e sono in attesa di conferma. Parrebbe che, nel frattempo, gli Stati Uniti avrebbero vietato i voli civili su Iraq, Iran e Golfo Persico.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner