Lite tra vicini degenera, un morto ed un ferito a Fuscaldo

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Lite tra vicini degenera, un morto ed un ferito a Fuscaldo
Foto di archivio di un'automobile dei carabinieri
  25 luglio 2019 11:11

FUSCALDO (COSENZA) - Un uomo, Giuseppe Ramundo, di 42 anni, promotore finanziario, è morto, ed il fratello è rimasto ferito in una sparatoria avvenuta stamani a Fuscaldo, in una zona di campagna chiamata Cariglio.
Il fatto sarebbe accaduto al culmine di una lite. Al momento la dinamica non è chiara. Sul luogo sarebbe stata trovata una sola pistola, ma gli investigatori non escludono che possa essere stata usata anche un'altra arma. Il ferito è stato portato nell'ospedale di Paola. Le indagini sono condotte dai carabinieri del reparto operativo di Cosenza e della Compagnia di Paola e coordinate dalla Procura di Paola.

AGGIORNAMENTO:
Sono omonimi e non fratelli come si era appreso in un primo momento l'uomo rimasto ucciso e quello ferito in una lite a Fuscaldo la cui dinamica non è stata ancora chiarita del tutto. La vittima, Giuseppe Ramundo, di 42 anni, ed il ferito, Geppino Ramundo, di 62, erano vicini di casa. Secondo la prima ricostruzione dei carabinieri, tra i due le liti andavano avanti da anni per problemi di vicinato. Pare che stamani, l'ennesimo diverbio sia scoppiato per un tubo dell'acqua. Cosa sia successo dopo non è ancora chiaro. Giuseppe Ramundo sarebbe stato ucciso con un colpo di pistola - l'arma è stata ritrovata sul luogo - e il 60enne è rimasto ferito ma non è chiaro se con la stessa arma o con un'accetta

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner