Locri, intervista al sindaco sulla prima tappa di Armonie d'Arte con la Bridgewater (VIDEO)

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Locri, intervista al sindaco sulla prima tappa di Armonie d'Arte con la Bridgewater (VIDEO)
Giovanni Calabrese, sindaco di Locri
  18 luglio 2019 18:02

di PAOLO CRISTOFARO

LOCRI - Quest'anno, eccezionalmente, la prima tappa dell'ormai atteso Armonie D'Arte Festival (XIX edizione), diretto da Chiara Giordano, che abbiamo intervistato qualche giorno fa (vedi l'intervista) , si terrà nella splendida cornice del Parco Archeologico di Locri, con un appuntamento straordinario che sarà accompagnato dalla voce incantevole di Dee Dee Bridgewater. Abbiamo chiesto un parere su questa importante occasione al sindaco della città di Locri, Giovanni Calabrese, in attesa dell'evento previsto per giorno 20 luglio.

Banner

Quest'anno Armonie d'Arte Festival, manifestazione importante e apprezzata, anche a livello internazionale, aprirà con la prima tappa a Locri? E' soddisfatto di questa occasione? Come si è deciso di organizzare questa iniziativa nella splendida cornice del vostro Parco Archeologico?

La ritengo una occasione veramente importante per l'intero territorio della Locride. La Bridgewater è una star apprezzata in tutto il mondo quindi un grande onore per noi ospitarla nel nostro Parco Archeologico. Siamo costantemente alla ricerca di occasioni e vetrine importanti per far conoscere in modo positivo il nome della nostra città. Non è facile, lo sappiamo bene. Nei nostri confronti c’è un forte pregiudizio che ci penalizza costantemente. Da qui l'idea di un grande evento culturale all'interno di un contest già affermato quale il “Armonie d'arte festival”. Il Direttore artistico Chiara Giordano ci ha creduto e quindi eccoci pronti per il grande evento. La cultura è un antidoto importante per un territorio come il nostro con un passato avvelenato da gente disonesta che ci ha tenuti ostaggio per un trentennio. Oggi la Locride ha intrapreso il percorso del cambiamento e nessuno vuole tornare indietro.

Banner

Armonie d'Arte valorizza gli artisti, le performance, ma anche e sopratutto i luoghi. Che contributo porterà al Parco di Locri? Vi aspettate una buona partecipazione?

Siamo convinti che ci sarà una grande partecipazione. Il nostro è un territorio che pretende e risponde positivamente agli eventi di qualità. Con la Bridgewater la qualità è garantita. Per il parco archeologico sarà certamente una vetrina importante. Non posso però non evidenziare che organizzare un evento in un'area archeologica richiede uno sforzo maggiore da tutti i punti di vista. La presenza di eventi di qualità nelle zone archeologiche andrebbero favoriti e non ostacolati. Questi eventi li vogliamo per promuovere la storia e le bellezze del nostro territorio, incentivare il turismo trasmettere la buona cultura al pari di grandi città e non per autocelebrazione o farci i selfie.

Ci sono altri eventi o appuntamenti culturali/artistici/sociali ai quali la vostra amministrazione sta lavorando in questo periodo? Cosa può offrire al visitatore la città di Locri? Che affluenza ha solitamente il Parco?

Il parco ha una discreta affluenza. In questi anni a livello locale abbiamo lavorato in sinergia con il Direttore, Rossella Agostino, riuscendo a migliorare la fruibilità e la conoscenza del nostro patrimonio archeologico. Si può e si deve però ancora fare tanto. Grazie all'impegno della squadra che da sei anni mi affianca al governo della città e in particolar modo dell'assessore alla cultura Anna Sofia anche quest'anno avremo un cartellone di eventi culturali di elevata qualità. Eventi culturali e sociali che impegneranno i cittadini e turisti in serate di alto spessore e di intrattenimento. Chiudo invitando tutti a venire a visitare Locri e la Locride. A visitare un territorio che sta superando un lungo periodo negativo. Anche se “ammaccati” e con tante cicatrici stiamo uscendo dal tunnel. Stiamo scrivendo una nuova pagina per locri e la locride. Locri è la città di Nosside e Zaleuco e dovrà tornare ad essere ricordata come terra di Storia, Arte e Cultura. Ai "colpi" che ci ha inferto la malavita noi stiamo rispondendo con "colpi" di grande cultura. Il concerto di Dee Dee Bridgewater è per noi un "colpo" importante.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner